Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 14:45

La conferenza Territoriale Sanitaria, ha approvato in via preliminare l’Atto Aziendale

La conferenza Territoriale Sanitaria, ha approvato in via preliminare l’Atto Aziendale

Sassari, 03 dicembre 2022 – Nella tarda di giovedì la Asl di Sassari,
sentita la conferenza Territoriale Sanitaria e Socio Sanitaria, ha
approvato in via preliminare l’Atto Aziendale, ora trasmesso, ai sensi
dell’art.16, comma 2 della L.R. 24/2020, alla Giunta Regionale.

Sulla base delle linee di indirizzo emanate dalla Giunta Regionale, 
l’Azienda sanitaria ha elaborato la bozza di Atto aziendale, il 
documento cardine che definisce nel suo insieme l’organizzazione e il 
funzionamento dell’Asl. n.1. “Il motore di cambiamento su cui si basa il 
nuovo atto aziendale – dichiara il Direttore Generale della Asl n. 1 
Flavio Sensi – è la istituzione di strutture assistenziali forti e 
inedite che saranno interfaccia tra l’Azienda, la popolazione e gli 
assistiti, i Comuni e gli Enti del territorio”. 

Durante la Conferenza Territoriale Sanitaria e Socio Sanitaria, 
riunitasi a Sassari nella serata di giovedì, nella sala “Langiu” del 
Comando dei Vigili Urbano della città, il manager ha illustrato alcuni 
passaggi salienti del documento: “Oltre alla missione, alla strategia, 
sono state inserite le figure e le strutture che vanno a formare 
l’Azienda nel suo complesso, andando a decentrare l’assistenza, 
portandola quanto più vicino alle persone. L’attuale carenza di medici 
non esclude l’istituzione di nuove strutture. Infatti, l’Atto aziendale 
e’ un documento di organizzazione aziendale e di pianificazione 
strategica, che si sviluppa in un arco di tempo almeno quinquennale ma 
che, con le opportune piccole modifiche, può persistere a lungo nel 
tempo”, ha detto Sensi. 

Parole di elogio e soddisfazione sono arrivate dai sindaci dei Comuni di 
Sassari, Alghero, Ozieri, Ittiri, Thiesi, Porto Torres, Sorso e dalla 
maggioranza dei primi cittadini presenti all’incontro, i quali insieme 
alle sigle sindacali hanno particolarmente apprezzato l’atto aziendale 
nel suo complesso e nelle sue importanti articolazioni e dettagli, così 
come l’intenso lavoro svolto nell’interesse di tutto il Nord Sardegna: 
“Ci sono state trattative serrate sino agli ultimi momenti prima della 
pubblicazione della delibera, che però erano indispensabili per superare 
i vincoli della vecchia rete ospedaliera del 2017, e che ora, con 
l’ultima versione dell’atto, ci consentono di ridare un nuovo vigore, 
senza precedenti, per l’avvio della Asl n. 1 di Sassari”. 

Numerose le nuove strutture sanitarie previste per l’ospedale di Ozieri
e Alghero, “che consentono ai due presidi di acquisire una importante
forza erogatrice di servizi”.
L’assistenza sanitaria della Asl di Sassari verrà garantita anche
attraverso le articolazioni dei Distretti socio-sanitari, i Dipartimenti
Territoriali, sotto la gestione della Direzione Aziendale e dei
nuovissimi Dipartimenti di gestione, amministrazione e di governance
dell’Azienda, “che rendono la Asl autonoma e rafforzata, non solo
rispetto al superamento fallimentare del modello dell’Ats Sardegna, ma
anche rispetto alla gestione delle Asl esistenti sino al 2016. Entro i
prossimi trenta giorni la popolazione del Nord Sardegna avrà l’atto
aziendale definitivo e pronto per la sua attuazione e progressiva
implementazione, quale documento più importante dell’Azienda pubblica e
quale pilastro della fondazione e costituzione della nuova Asl”,
conclude il manager Sensi.
Ora l’atto è stato trasmesso al vaglio della Regione


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi