Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

La vettura incendiata è di Luca Sacristani esponente della Lega, la solidariera del Presidente Pais: cacciamo i criminali dalla Sardegna

La vettura incendiata è di Luca Sacristani esponente della  Lega, la solidariera del Presidente Pais: cacciamo i criminali dalla Sardegna

“Quinto atto incendiario ad Alghero nel giro di due settimane. In questi giorni ho avuto modo di confrontarmi con le forze di polizia per rappresentare tutta la preoccupazione che avverto come cittadino, come padre, prima ancora che da rappresentante delle Istituzioni” sono le affermazione del Presidente del Consiglio Regionale Michele Pais, che commenta quanto accaduto ieri norre ad Alghero, e prosegue
Gli inquirenti sono alacremente impegnati nelle indagini che mi auguro giungano presto all’obiettivo.
Da parte nostra, come cittadini, è necessario reagire in maniera decisa perché la nostra società sia impermeabile a questi fenomeni, che siano frutto di vandalismo o, peggio, di malavita organizzata del tutto estranea alla nostra realtà.
E allora ribadisco: cacciamo i criminali dalla Sardegna, disonore e vergogna per la nostra terra!
Continuo ad insistere sulla mia proposta di realizzazione di un importante impianto di videosorveglianza della città, rispetto al quale la Regione farà la sua parte.
Solidarietà e vicinanza a Luca destinatario di questo ignobile atto da condannare senza alcuna giustificazione e pietà, quale sia la matrice. Alghero, la Sardegna sono terra di pace e legalità!” conclude il Presidente Pais.

Inquieta per  il ruolo dell’imprenditore preso di mira. Luca Sacristani gestisce una avviata attività di ristorazione, molto conosciuto in città, è attivo nel campo politico. E’ un esponente di primo piano della Lega, molto impegnato e proprio questo aspetto lascia aperte le ipotesi investigative a tutto campo.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi