Martedì 31 Gennaio, aggiornato alle 22:40

È di Speranza Ponti il corpo rinvenuto a Monte Carru, lo conferma il test del DNA effettuato dai RIS

È di Speranza Ponti il corpo rinvenuto a Monte Carru, lo conferma il test del DNA effettuato dai RIS

Ora è certo, il corpo trovato nella collina di Monte Carru dai carabinieri di Alghero, appartiene a Speranza Ponti. Gli esami effettuati dei carabinieri del R.I.S. sul corpo trovato in mezzo alla macchia mediterranea, sulle colline di Montecarru, confermano che si tratta della donna di Uri scomparsa da Alghero il 6 dicembre.

Dell’occultamento del cadavere, come noto è indagato il compagno della donna, Massimiliano Farci, che ha sempre sostenuto che Speranza si sia suicidata, e che lui non ha fatto altro che portarla in quel punto alla periferia della città, perché a lei piaceva considerata la vista nel golfo.

Una storia che è oggetto di approfondite indagini da parte dell’arma, coordinate dal pm Beatrice Giovannetti, nel corso della quale si stanno riscontrando le affermazioni dell’uomo. Ora c’è un dato certo ovvero che il corpo è quello della donna . Massimiliano Farci il fidanzato della donna, si trova tuttora recluso presso il carcere sassarese di Bancali.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi