Sabato 26 Novembre, aggiornato alle 22:56

Esordio da applausi per la prima di “Jazz Alguer – Musica per tots”

Esordio da applausi per la prima di “Jazz Alguer – Musica per tots”

La rassegna internazionale di jazz alla prima uscita, ieri nella Cattedrale di Santa Maria è stata un successo. Organizzazione perfetta da parte della Bayou Club Events.

L’ambizioso progetto del Comune di Alghero, realizzato con Fondazione di Sardegna, Sella&Mosca e Camera di Commercio di Sassari col supporto di Banco di Sardegna, Diocesi e Fondazione Alghero. Un’idea per “fare della Sardegna – detto da Paolo Fresu – la terra del jazz con un appuntamento che sceglie Alghero, la città più bella dell’isola, per una serie di eventi di respiro internazionale, collocandoli in un momento diverso dall’estate e incentivando la destagionalizzazione turistica e culturale”. E la scenografia ieri in Cattedrale era magica: luci da incanto, sonorità perfette.

L’intuito del Sindaco Mario Bruno – come ha detto in apertura di serata un emozipaolofresuonantissimo Salvatore Maltana – è stato premiato. Intuito che lo ha portato a pensare, e poi inseguire un artista, con molta decisione sino a portarlo a condividere e sposare un progetto, che si annuncia per Alghero molto fruttuoso. E vedere tante persone impegnate nel garantire ordine e riuscita della serata, dimostra che tutti hanno pensato per tempo a una macchina organizzativa che non ha lasciato niente al caso. E lo stesso Paolo Fresu, protagonista assoluto della serata, nonché direttore artistico di Jazzalguer, a fine serata ha ringraziato il Sindaco Mario Bruno, tutti i tecnici sia del suono che delle luci e poi dedica personale a Salvatore Maltana e Marco Ciccarella, quest’ultimo in prima fila con la Bayou Club Events, impegnato perché tutto fosse perfetto. Come lo è stata la gestione della comunicazione, con il capo ufficio stampa Riccardo Sgualdini, ormai da anni un professionista sicuro sul quale contare.

E la serata ormai è stata consegnata alla storia degli eventi di Alghero, la prima di Jazzalguer, una pietra miliare.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi