Venerdì 2 Dicembre, aggiornato alle 10:35

Calcio, all’Alghero il derby sul l’Audax, il Treselighes umilia gli avversari

Calcio, all’Alghero il derby sul l’Audax, il Treselighes umilia gli avversari

 

L’Alghero 1945 batte per 3 a 1 l’Audax Algherese al termine di una partita molto nervosa e talvolta fallosa, il Treselighes ne fa 12 al Padria e continua ad essere la capolista incontrastata e una macchina da gol.

Derby infuocato sul campo Cataldi di Santa Maria La Palma, fra Alghero 1945 e Audax Algherese. Se alla vigilia nessuno scommetteva per l’Alghero, visto il divario che c’èra in classifica, sul campo sintetico, la capolista ( ex) Audax, è apparsa molto tesa e nervosa. Il risultato finale per l’Alghero di 3 a 1, la dice lunga sull’incapacità dei verde-celesti di gestire al meglio la partita. L’Alghero non ha fatto cose trascendentali, si è sistemata bene in campo erigendo un buon filtro prima della difesa, il resto è arrivato quasi da solo. In vetrina un ottimo portiere che ha salvato il risultato in almeno tre occasioni. L’Alghero sorride, l’Audax è rimandata, perché il giudizio che dalla partita di oggi si potrebbe trarre, potrebbe essere assolutamente inappropriato.  In attacco il solo Cattogno si è reso protagonista di alcuni spunti degni di nota, un po’ poco per un squadra che sino ad oggi aveva entusiasmato per risultati e gioco. Audax troppo brutta per essere giudicata, e una squadra che sino a ieri era prima in classifica, di colpo, non può essersi dimenticata di giocare, divertirsi e divertire. Troppo nervosismo in campo, forse il derby ha giocato a molti un brutto scherzo. Come si dice “ una giornata storta”. Infine due parole sull’arbitro: scarso e inadeguato. Si badi bene, scarso per entrambe le squadre, quindi incapace di essere di parte, come qualcuno ha fatto notare a fine gara. E in questi casi chi perde ha ragione di credere di essere stato danneggiato oltremisura.

Il Treselighes umilia pesantemente il Padria, 12 a 1 il risultato finale, ed è indicativo del divario presente in campo, fra la capolista, una autentica macchina da gol e il fanalino di coda. Giova ricordare comunque che il risultato quando assume carattere più che tennistico, serve solo a umiliare una squadra che ha la sola pecca di essere troppo inferiore rispetto all’avversario. Il FairPlay talvolta non si deve dimenticare. I giocatori del Padria per sempre si ricorderanno di questa sconfitta, e di aver giocato contro Alessandro Frau, in campo e autore di tanti gol, poichè già giocatore della Roma in serie A, poi alle spalle tantissimo professionismo, li porterà a raccontare ad amici e conoscenti che loro ci hanno giocato contro! E hai voglia se gli basta!

Nella foto il rigore trasformato da Raimondo  Serra per l’Alghero


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi