Lunedì 28 Novembre, aggiornato alle 10:13

Scoppia parapiglia fra genitori durante Alghero-Torres allievi sospesa a 5’ dalla fine

Scoppia parapiglia fra genitori durante Alghero-Torres allievi sospesa a 5’ dalla fine

“i genitori sono i peggiori esempi per i figli giocatori”- afferma una mamma, e la partita è stata sospesa a 10’ dalla fine con la Torres che vinceva 4 a 0

Se l’Alghero calcio, gemellato Cagliari, ha scritto questo post sul suo profilo Facebook, significa che una partita del settore giovanile, allievi, è stata oggetto di fatti gravissimi. Almeno per quanto in rete in queste ore sta girando. Ed ecco il testo integrale del post dell’Alghero calcio:“La società si dissocia e condanna fermamente i fatti accaduti stamani nella gara del campionato allievi regionali tra Alghero e Torres.

Siamo convinti che quanto successo non ha niente a che vedere ne con la nostra società ne con la mission che da anni portiamo avanti.

Gesti gravi come questi arrivano non ci sono mai appartenuti e mai ci apparteranno.

Ci scusiamo con la società Torres per ciò che è successo e in attesa dell’accertamento dei fatti, annunciamo che se ci sono state da parte nostra mancanze di qualsiasi tipo ne risponderemo personalmente, diversamente chiunque abbia sbagliato ne risponderà nelle sedi più opportune.
Ricordiamo a tutti che il calcio giovanile è e deve essere sempre dei ragazzi, che nel bene e nel male saranno unici protagonisti di questo sport “.

Dice e non si capisce a fondo. Pare infatti che a un certo punto della partita, e mancavano 5’ alla fine, l’Alghero perdeva per 4-0, un non meglio menzionato magazziniere, o comunque un uomo riconducibile alla società, pare abbia avuto molto più di cattive parole con un ragazzo della Torres, si parla di aggressione. Pare sia scoppiato un parapiglia, mezza rissa-baraonda, e in men che non si dica hanno interessato  e coinvolto i genitori, al punto tale che sono dovuti intervenire i carabinieri. Se non è una fakenews, l’episodio è di una gravità inaudita. E il comunicato dell’Alghero Calcio su facebook prende le distanze dai facinorosi responsabili del gran casino. E ora? Domani ci sarà ampio spazio sulla stampa e un mare di insulti sul web, dove si sottolinea che i genitori sono i peggiori tifosi dei figli. Oppure: i genitori sono i peggiori esempi per i figli giocatori”. E un aggettivo trionfa: vergogna! E la vergogna si spanderà in maniera omogenea su tutte le altre società, senza distinzioni, la sola condizione è avere genitori al seguito, tifosi si, maleducati e violenti forse mai. Sinché un giorno la calma e le buone intenzioni vanno a farsi benedire!


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi