Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:29

Il tennis club Alghero Mp Finance promosso in serie A dopo 12 ore di maratona

Il tennis club Alghero Mp Finance promosso in serie A dopo 12 ore di maratona

IOre 22.02: il Tc Alghero MP Finance è promosso nella Serie A2 maschile di tennis a squadre.
I ragazzi, capitanati da Gino Asara e dal direttore sportivo Marco Lelli strappano il pass per la A nel doppio di spareggio disputato sui campi in terra battuta del Tc Padova.
Dopo il 4-2 maturato a Maria Pia sette giorni fa, gli algheresi si sono presentati in Veneto senza il davisman dello Zimbabwe Benjamin Lock (impegnato in un torneo internazionale) e con l’italo-argentino Juan Bautista Otegui non al meglio.
Dopo i primi tre singolari persi dallo stesso Otegui (7-5, 6-2 dal tedesco Kai Wehnelt), Michele Fois (6-2, 6-4 da Umberto Ciato) e Giovanni Calvano (doppio 6-2 da Giuseppe La Vela), il punto fondamentale per continuare a sperare è arrivato da uno dei ragazzi del vivaio, Cristiano Monte, che ha lottato contro Jacopo Menegazzo per 4 ore e 13′ prima di spuntarla per 7-6(6), 4-6, 7-6(5).
A questo punto, la parola è passata ai doppi, vinti uno per parte: sconfitta per Otegui e Calvano (6-4, 7-5 da Wehnelt/La Vela) e ancora una vittoria arriva dal vivaio, con Fois e Monte che si impongono 7-6(5), 7-5 su Ciato e Federico Lovato.
Sul 4-2 Padova, tutto è rimandato al doppio di spareggio: per Alghero Calvano e Fois, per Padova Wehnelt e Ciato. Gli algheresi vincono 6-4 il primo set, poi si issano fino al 5-1, ma i veneti non mollano: 5-5. Sul 6-5 Calvano e Fois non concretizzano quattro match point consecutivi e si va al tiebreak. Dal 5-3 Padova, gli algheresi hanno una marcia in più: 7-5 e dopo dodici ore di tennis, il Tc Alghero MP Finance è in Serie A.
«E’ una Serie A per chi ha la maglia attaccata alla pelle», sottolinea un soddisfatto Fabio Fois, presidente del sodalizio algherese. «e stata una partita molto dura, dimostrazione del fatto che alla fine i nostri ragazzi hanno dato un contributo eccezionale. Vedi Cristiano che ha portato il punto fondamentale nei singoli e il doppio di Cristiano e Michele per il secondo punto, che ci ha portato al doppio di spareggio, dove Giovanni e Michele hanno dato tutto. La tensione era talmente alta che ci stava giocandoci un brutto scherzo. Alla fine ce l’abbiamo fatta nonostante gli imprevisti: l’infortunio di Bautista e l’indisponibilità di Lock», chiosa patron Fois: «In questi anni abbiamo meritato questo risultato e ora cerchiamo di farlo meritare anche alla città».


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi