Domenica 23 Giugno, aggiornato alle 18:47

“Interrotta l’erogazione dell’acqua nel distretto di Casteldoria da giovedì 28 marzo e fino al 2 aprile”

“Interrotta l’erogazione dell’acqua nel distretto di Casteldoria da giovedì 28 marzo e fino al 2 aprile”
“Interrotta l’erogazione dell’acqua nel distretto di Casteldoria da giovedì 28 marzo e fino al 2 aprile”. Lo comunica il Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna che si è già adoperato nell’informare gli utenti del distretto irriguo della Bassa Valle del Coghinas. L’interruzione è dovuta a problemi tecnici non attribuibili al Consorzio di Bonifica che a sua volta è stato informato da una nota dell’Enas, Ente Acque della Sardegna, soggetto competente per la gestione del Sistema Idrico Multisettoriale Regionale. Il problema è dovuto al basso livello di invaso e a problemi all’opera di presa della diga di Casteldoria. In seguito alla nota di Enas, ieri, 29 marzo, si è riunita la Cabina di regia “al fine di analizzare le criticità e le eventuali misure emergenziali da adottare – spiega il presidente del Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna Toni Stangoni – per l’ alimentazione idrica dei comparti allacciati all’invaso del Coghinas a Casteldoria. Si è confermato di non prelevare risorsa idrica, al fine di consentire il ripristino di un seppure limitato approvvigionamento agli impianti di potabilizzazione”.
“Per l’abbeveraggio del bestiame – ha comunicato ai propri utenti il Consorzio di Bonifica dopo la riunione della Cabina di regia – é stato attivato un apposito servizio della Protezione Civile che può essere richiesto tramite il Consorzio al numero 079.5627002 da contattare entro le ore 10 di ogni giorno. L’interruzione dell’erogazione idrica, che presumibilmente si protrarrà sino a martedi 2 aprile ed eventuali nuovi aggiornamenti verranno comunicati tempestivamente. Sarà cura del Consorzio comunicare agli utenti del Distretto irriguo lo stato di avanzamento delle stesse”. “Anche in questi giorni di festa il Consorzio è a disposizione dei propri consorziati per risolvere eventuali problematiche e limitare al minimo i disagi” conclude il presidente Toni Stangoni.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi