Giovedì 20 Giugno, aggiornato alle 17:07

VIDEO – Marco Tedde e Giovanna Caria a Guardia Grande: le borgate potrebbero essere il volano per l’economia di tutto il territorio

VIDEO – Marco Tedde e Giovanna Caria a Guardia Grande: le borgate  potrebbero essere il volano per l’economia di tutto il territorio

Marco Tedde e Giovanna Caria i candidati di Forza Italia per il rinnovo del Consiglio Regionale erano nell’Agro di Alghero, in quelle Borgate nella Nurra che chiedono attenzione. Ieri l’appuntamento era a Guardia Grande, un incontro  che ha visto una partecipazione nutrita di persone residenti nella zona. Dibattito come intuibile acceso, ma gli esponenti azzurri mai si sono sottratti al confronto, ribadendo a più riprese che loro erano li presenti per capire le istanze legittime di chi vive quotidianamente le criticità del territorio e trovare, nel dialogo e il confronto, le soluzioni. Con loro i Consiglieri Comunali Antonello Peru e Nunzio Camerada, quest’ultimo nella  veste di politico-tecnico a supporto dei ragionamenti del suo partito specie su un terreno moto scivoloso come quello del PAI.

Una due giorni “fuori porta” per i candidati algheresi di Forza Italia Marco Tedde e Giovanna Caria. Presso una struttura artigianale di Fighera prima e al Centro sociale di Guardia Grande dopo, peraltro riqualificato proprio dal Tedde sindaco. In due pomeriggi hanno incontrato alcuni rappresentanti dell’agro. Incontro proficuo, che ha visto affrontare i temi vitali dell’agro: dalla manutenzione delle strade e ai lavori sulla rete viaria avviati dall’assessore Peru con un investimento di 3 milioni di euro, anch’egli presente, per arrivare alla regolarizzazione dei lavori sulla rete viaria, passando per il Piano della Bonifica e il Pai, per arrivare alla necessità di modificare il Piano Paesaggistico regionale che tanti danni ha creato alla Sardegna e varare una nuova legge urbanistica.

Moderate dal Capogruppo in Consiglio Comunale Camerada, le assemblee hanno anche avuto modo di evidenziare la necessità di valorizzare il Distretto istituito ai sensi della legge regionale 16 del 1914, che dovrebbe mettere a sistema gli asset dell’agro: cultura, identità, agricoltura e altre attività imprenditoriali di produzione di beni e di servizi, all’interno di un quadro di tradizioni e di vocazioni. I candidati Tedde e Caria hanno avuto modo di sottolineare che l’agro deve essere integrato alla città attraverso un forte coinvolgimento delle rappresentanze nelle scelte amministrative e politiche, cosa che non sempre è avvenuta. Oggi il tour elettorale proseguirà al mercatino del mercoledì per poi proseguire a Nuoro, dove i candidati incontreranno il Ministro Tajani per poi rientrare ad Alghero dove in serata incontreranno imprese artigiane e società sportive per sentire le loro esigenze e le loro proposte.

Marco Tedde ha ribadito: Siamo qui a rappresentare i nostri  punti programmatici, incontriamo i comitati , abbiamo incontrato i cittadini che hanno delle  legittime rimostranze da fare, perché le borgate hanno potenzialmente delle capacità produttive straordinarie che però non vengono sfruttate.  Credo che occorre sentire e ascoltare di più le Borgate, le imprese che operano,  perché nell’ ipotesi in cui le borgate riuscissero finalmente a sviluppare quelle capacità e quella produttività che è nelle loro corde, potrebbero essere il volano per l’economia di tutto il territorio, una parte importante che peraltro è ben caratterizzata come cultura, tradizioni, produzioni e servizi, che comunque deve decollare e noi siamo qui per discutere con i cittadini delle borgate per capire quale è  lo strumento migliore per farle decollare”.

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi