Domenica 3 Marzo, aggiornato alle 19:03

La regione sardegna non sia nemica dell’agricoltura sarda, il 12 Febbraio manifestazioni e sit-in contro Regione e Assessorati

La regione sardegna non sia nemica dell’agricoltura sarda, il 12 Febbraio manifestazioni e sit-in contro Regione e Assessorati

LA REGIONE SARDEGNA NON SIA NEMICA DELL’AGRICOLTURA SARDA CHIAMATI A DARE RISPOSTE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE-L’ASSESSORE REGIONALE ALL’AGRICOLTURA E COMMISSARI GENERALI DI ARGEA E LAORE

Questa Associazione Agricola Centro Studi Agricoli, impegnata da anni sulle problematiche dell’agricoltura e dell’allevamento in Sardegna, ha organizzato per il giorno 12 Febbraio 2024 alle ore 11 in contemporanea manifestazioni Sit-In ai cancelli di ingresso di : assessorato regionale all’agricoltura in Cagliari Via Pesagno, e nelle sedi ARGEA OP di Nuoro-Sassari- Sanluri e Iglesias alle stessa ora e stessa data, con il coinvolgimento di centinaia di allevatori e agricoltori Sardi per manifestare il grande disagio causato a seguito dei ritardi sui pagamenti della PAC e del CSR/PSR avvenuti in questi mesi che hanno visto oltre 12.000 aziende non percepire nessun aiuto previsto. Una situazione cosi disastrosa e massiccia, non era mai avvenuta in Sardegna, negli ultimi 20 anni, afferma Tore Piana Presidente dell’ass. Centro Studi Agricoli. Questo fatto sta letteralmente mettendo sul lastrico 12 mila aziende agricole che non sono riuscite a pagare scadenze di mangimi, concimi, rate di mutui, prestiti agrari, cambiali agrarie con conseguente danno , continua Tore Piana. Oggi questa situazione pare sfuggita di mano a tutti, non si capisce di chi siano le responsabilità si assiste a un continuo rimbalzare di accuse, fra enti, fra enti e la società Nazionale che gestisce le pratiche in appalto per conto della Sardegna, fra assessorato all’agricoltura e Argea. Ad oggi nonostante abbiamo cercato di capire dove sia il blocco, non siamo riusciti a capirlo. L’unica certezza che sappiamo come CSA, è che Agricoltori e Allevatori nostri associati, non  hanno percepito a oggi i premi dovuti della PAC. Ecco questo è il motivo della nostra mobilitazione del giorno 12 Febbraio 2024 alle ore 11. Non ci interessa il periodo elettorale, del quale non vogliamo ne possiamo influenzare, ma il mancato pagamento nostro malgrado dei contributi PAC è adesso ed adesso va risolto. Gli organi politici e Istituzionale Regionali, oggi sono in carica e a pieni poteri ed a loro ci stiamo rivolgendo. Abbiamo inviato mail PEC al Presidente della Regione e all’Assessore Regionale All’agricoltura per essere ricevuti per illustrare la grave situazione e capire e conoscere le procedure messe in atto per risolvere questa difficilissima situazione, abbiamo inoltre inviato mail PEC per essere auditi dal commissario regionale di ARGEA e LAORE per capire cosa sta accadendo in questi giorni sui mancati e ritardati  pagamenti a favore degli agricoltori e allevatori. Saranno centinaia gli agricoltori che sino a oggi hanno dato l’adesione alla manifestazione di protesta organizzata dal CSA, da questa manifestazione vogliamo risposte certe e chiare su date e istruttoria delle pratiche”, conclude Tore Piana presidente del Centro studi Agricoli.

Ufficio Stampa Centro Studi Agricoli

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi