Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 20:57

VIDEO – La Lega ha presentato i suoi candidati alla presenza del Vice Segretario Andrea Crippa. Michele Pais: la politica si serve, non ci si serve della politica

VIDEO – La Lega ha presentato i suoi candidati alla presenza del Vice Segretario Andrea Crippa. Michele Pais: la politica si serve, non ci si serve della politica

Ieri nella Sala Angioy della Provincia a Sassari, il Coordinamento della  Lega ha presentato  i suoi candidati nella Circoscrizione. Sei uomini e  sei donne,

Pais Michele, Abozzi Alberto Sebastiano, Carta Mario , Cermelli Ivan Giovanni, Dettoto Maria Vittoria, Giorico Laura, Loriga Ilenia,Masala Maria Grazia, Pinna Martina Scano Antonio Sechi Antonio Zappareddu Giovanna Maria. Per l’occasione nella Sala Angioy era presente anche il Vice Segretario Nazionale Andrea Crippa. I lavori sono stati coordinati da Vincenzo Corrias, che ha chiamato i singoli dopo breve presentazione curricolare. Ma il leader indiscusso della compagine, ” la punta, un autentico fuoriclasse,” come è stata definito,  è stato Michele Pais che nel prendere la parola ha toccato le corde dell’orgoglio e ha dato ai presenti e soprattutto ai candidati, consigli perchè l’impegno assunto sia onorato, portato sino in fondo, perchè la politica – ha detto – è servizio.

“Non c’è bisogno che vi snoccioli quello che abbiamo fatto oggi commiatandoci con l’ultimo Consiglio Regionale, sono soddisfatto dell’attività del consiglio  messo in campo per la Sardegna – ha detto Pais in apertura e ha proseguito: però ai candidati che come me si approcciano alla esperienza politica voglio dire solo una cosa. Io faccio politica da un po’ , ormai da qualche anno dal 2002, ho iniziato come consigliere comunale, ho fatto l’Assessore ho fatto il capogruppo in consiglio, e in Consiglio Regionale  in maniera del tutto inaspettata sono arrivato a sedere nello scranno più alto , ma la più  la più grande ricchezza che questa esperienza vi darà, non sono esperienze materiali , perché non è più il momento compresi  i fasti di una volta, nel senso che non può essere il denaro il motivo per cui uno fa politica.  Ma la più grande ricchezza che io ho potuto accumulare in questi anni è quella che è contenuta in un passaggio del Vangelo secondo Matteo che dice con la ricchezza  che nessun ladro può rubare nella ruggine può intaccare,  sono i rapporti umani, la ricchezza dei rapporti umani che consente  di poter svolgere al meglio questo servizio nei confronti della comunità, perché dice che la politica si serve e non ci si serve della politica. Penso di avere onorato questo precetto sino in fondo non risparmiandomi, l’ho fatto magari anche a danno della posizione personale, ma rimanendo sempre fedele a quello che è l’impegno che ho preso con i cittadini, di fare il sino in fondo l’interesse pubblico- ha sottolineato Michele Pais.

Oggi a Cagliari nell’ultimo consiglio regionale abbiamo approvato due proposte di legge importanti, anche simboliche.  La prima quella del dimensionamento scolastico, la Sardegna è l’unica regione a statuto speciale che non ha norme di attuazione, nel nostro bellissimo statuto speciale, che attuiamo pochissimo, perché purtroppo dal 1948, data di approvazione della legge n.3 ad oggi, lo Stato non ci ha consentito di attuare il nostro statuto di autonomia. E proprio su scuola e cultura Michele Pais  spende parole significative verso una platea, compreso il vice Segretario Nazionale Andrea Crippa : io continuo a ripetere per le orecchie sorde di chi non vuol sentire, che l’infrastruttura della cultura è la più importante,   senza cultura  e istruzione non c’è libertà – ha affermato il leader sardo Leghista strappando gli applausi dei presenti.

La Lega è pronta, e lo stesso Crippa ha sottolineato che oggi si vede chi sposa un progetto, perchè è facile salire sul carro di chi sta vincendo, ma è nel momento della difficoltà che si vede chi si mette in discussione, si impegna e rischia.

E al cospetto di una sala gremita in ogni ordine di posti, i candidati si mostrano molto motivati, capiscono che il momento non è dei migliori, ma è una sfida che tutti accettano.

In sala tanti algheresi, e fra i candidati oltre a Michele Pais, in prima fila  erano presenti Laura Giorico e Ilenia Loriga. La Lega  ad Alghero non propone un binomio, ma scende in campo con un trinomio: c’è l’esperienza, la competenza e la gioventù.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi