Lunedì 26 Febbraio, aggiornato alle 16:08

Settimana Mondiale dell’Armonia tra le fedi e fratellanza umana fondamenti di pace, webinar celebrativo il 5 Febbraio

Settimana Mondiale dell’Armonia tra le fedi e fratellanza umana fondamenti di pace, webinar celebrativo il 5 Febbraio

“Cooperazione Interreligiosa: Fondamento per la Pace e la Coesione Sociale” è il tema del webinar tavola rotonda che si terrà lunedì 5 febbraio 2024, dalle 18:00 alle 19:30, per celebrare la Settimana Mondiale dell’Armonia tra le Fedi e la Giornata Internazionale della Fratellanza Umana.

Interverranno all’incontro organizzato dall’Associazione Internazionale per la Pace e lo Sviluppo (IAPD-Italia), il Rev. Francesco Barile, Vescovo Primate Luterano; Don Valentino Cottini, Sacerdote Diocesiano di Verona; Francesco Canale Pastore Evangelico, “Equippers Church”; Padre Jacques Serge Frant, Monaco Chiesa Melchita Greco-cattolica; Imam Nader Akkad, , Grande Moschea di Roma; Tenzin Khentse, Monaco Buddista Tibetano; Sergio Coscia, Direttore Federazione delle Famiglie (FFPMU) di Torino; Maria Gabriella Mieli, Relazioni Esterne UPF Italia, moderatrice.

Con questa iniziativa a sostegno delle due celebrazioni la IAPD intende raccogliere e fare proprio l’appello delle Nazioni Unite per diffondere la cultura dell’incontro; dell’ascolto; del mutuo rispetto; del confronto pacifico tra fedi e tradizioni differenti e per promuovere la cooperazione interreligiosa e l’armonia sociale attraverso percorsi concreti e progetti operativi.

L’incontro si propone di sottolineare ciò che ci unisce, piuttosto che ciò che ci separa; condividere ed evidenziare le buone pratiche e le criticità del dialogo interreligioso e avanzare proposte e iniziative utili per contribuire a eliminare tutte le forme d’intolleranza e discriminazione sulla base di religione o credo, favorendo così un clima di fratellanza umana.

La Settimana Mondiale dell’Armonia tra le Fedi è stata proclamata dall’Assemblea Generale dell’ONU con la risoluzione 65/5 del 20 ottobre 2010 e si celebra annualmente dal 2011, nella prima settimana di febbraio.

La risoluzione delle Nazioni Unite riconosce “la necessità imprescindibile di un dialogo tra fedi e religioni diverse” nella convinzione che “gli imperativi morali di tutte le religioni, convinzioni e credenze” possano migliorare la comprensione reciproca, l’armonia e la cooperazione tra i popoli, costituendo dimensioni importanti di una cultura di pace.

Il documento incoraggia tutti gli Stati a sostenere la diffusione del messaggio di armonia interreligiosa e di buona volontà, nei luoghi di culto del mondo durante quella settimana, “basato sull’amore di Dio e l’amore per il prossimo o sull’amore per il bene e l’amore per il prossimo, ciascuno secondo le proprie tradizioni o convinzioni religiose”.

La Giornata Mondiale della Fratellanza Umana è stata proclamata dalle Nazioni Unite nel dicembre 2020. Si propone di promuovere lo spirito di unità, solidarietà, cooperazione interreligiosa e interculturale per favorire la consapevolezza dei comuni valori condivisi da tutta l’umanità. La scelta della data celebrativa del 4 febbraio stabilita dall’ONU non è casuale. Nel 2019 Papa Francesco e il Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad Al-Tayyib firmarono ad Abu Dhabi il “Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune”.

La IAPD è un progetto di Universal Peace Federation, entrambe fondate dai coniugi Moon. La IAPD è impegnata a promuovere un mondo di pace e a contribuire a risolvere le problematiche del mondo contemporaneo attraverso il dialogo e la collaborazione tra le religioni, il confronto con gli esponenti delle istituzioni, della società civile e del settore privato.

Iscrizione: https://bit.ly/3OdTy7t

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi