Domenica 3 Marzo, aggiornato alle 19:14

Aspettando il giorno della memoria, al Canopoleno un evento che ha coinvolto l’intero istituto

  • In Eventi
  • 25 Gennaio 2024, 22:13
Aspettando il giorno della memoria, al Canopoleno un evento che ha coinvolto l’intero istituto

Il Convitto Nazionale Canopoleno di Sassari ha voluto celebrare la Giornata della Memoria con una manifestazione che ha coinvolto l’intera scuola: docenti, educatori, studenti, autorità e numerosi ospiti.

Per l’occasione un albero di olivastro, dono dell’Agenzia Forestale Regionale “Forestas”, è stato piantato nel giardino dell’Istituto, per non dimenticare, come simbolo di memoria duratura, nonché di pace, vita, fratellanza. Un momento ricco di significato accompagnato dalle note musicali degli studenti cui hanno preso parte i giovani allievi di elementari e medie. Successivamente, dopo una breve visita alla biblioteca storica della scuola, spazio in cui è custodita la memoria del Canopoleno e il suo patrimonio più antico, la manifestazione è proseguita nell’aula magna dell’istituto per un incontro con gli studenti dei licei.

Le autorità presenti hanno sottolineato l’importanza della ricorrenza e il valore del ricordo dei tragici eventi, per molti anni sottaciuti, vissuti anche da molti nostri connazionali durante la Seconda Guerra Mondiale.

Molto apprezzati gli interventi del prefetto di Sassari Grazia La Fauci, del sindaco di Sassari Nanni Campus, del comandante della Brigata Sassari Stefano Messina, del rettore dell’Università di Sassari Gavino Mariotti che hanno fornito ai giovani profondi stimoli di riflessione sull’argomento.

Nel ringraziare tutti i presenti, il rettore del Convitto nazionale Canopoleno, Stefano Manca ha sottolineato che “l’iniziativa rientra a pieno titolo nella disciplina curriculare di Educazione civica e costituisce il proseguimento di un percorso già avviato dalla scuola, nonché un importantissimo momento didattico – educativo per fare degli studenti dei cittadini responsabili e sentitamente ispirati ai principi della democrazia, all’amore della libertà nel rispetto delle persone e delle leggi”.

Gli interventi nel corso di un’intensa mattinata sono stati accompagnati da alcuni brani musicali e letture di documenti dedicati al tema, capaci di coinvolgere tutti i numerosi studenti presenti. Inoltre, a completare la scenografia dell’evento, le pareti dell’aula magna dell’istituto sono state arricchite dai disegni prodotti dagli allievi.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi