Lunedì 26 Febbraio, aggiornato alle 13:49

UGL Chimici-Energia – Vertenza dei Lavoratori Enel, Desirè Manca ha depositato una interrogazione

UGL Chimici-Energia – Vertenza dei Lavoratori Enel, Desirè Manca ha depositato una interrogazione

L’Onorevole Desiré Manca si è preoccupata dei notevoli disservizi energetici subiti dai Sardi e della vertenza dei Lavoratori Enel rivendicata da UGL Chimici-Energia.
A seguito delle rivendicazioni portate avanti da UGL Chimici-Energia, riguardo ai Lavoratori di e- distribuzione, nonché ai mancati investimenti degli ultimi anni ed alla perenne mancanza di personale, tale per cui si è giunti ad uno stato di agitazione e ad una successiva proclamazione dello sciopero sulle attività straordinarie sino al 6 febbraio, ma anche ad una prima ora di sciopero svoltasi il giorno 10.01.24, giorno in cui si è tenuto un sit-in per l’intera giornata difronte alla sede Enel di Sassari.
Lo stesso 10 gennaio, l’Onorevole Desiré Manca consigliere regionale del Movimento 5 Stelle presso in Consiglio Regionale della Sardegna, da sempre sensibile ai problemi legati al Lavoro e ai Lavoratori, ha raggiunto la sede del presidio e dello sciopero, per meglio capire le ragioni dello sciopero e di tutti I disservizi che da giorni attanagliavano famiglie e imprese, a seguito di un normale per la stagione in corso, temporale che ha portato al collasso la rete e lasciato al buio anche per giorni paesi interi della Sardegna.
Si è cosi potuto spiegare il dissenso avanzato dall’UGL e le ragioni dei Lavoratori nonché I fenomeni che hanno messo a lume di candela cittadini e imprese.
Fenomeni che a distanza di una settimana, impegnano ancora oggi i colleghi della distribuzione nel ripristino di guasti e per garantire il servizio elettrico.
Apprendiamo oggi con sorpresa, che l’Onorevole Desirè Manca che ringraziamo per la sensibilità dimostrata, ha inoltrato una interrogazione presso il Consiglio Regionale della Sardegna, nello specifico al Presidente della Regione Sardegna e all’Assessore regionale al lavoro, con la quale si chiede un intervento concreto sul Governo affinché e-distribuzione quale concessionario della distribuzione provveda al potenziamento degli organici, garantire un migliore servizio ai Sardi e si adoperi con tutte le azioni per migliorare le condizioni di lavoro, con turni di lavoro equi e in un clima di lavoro sereno. La vertenza continua e riguarda tutti, Lavoratori, imprese, le amministrazioni e la politica” chiude la nota  dell’UGL Chimici-Energia, a firma della  Segreteria Regionale della Sardegna


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi