Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 21:57

Chieste le dimmissioni del Presidente del Parco di Porto Conte Raimondo Tilloca

Chieste le dimmissioni del Presidente del Parco di Porto Conte Raimondo Tilloca

Oggi in discussione della sala conferenze del Quarter c’era il nuovo disciplinare 2024 dell’area Marina Protetta del Parco Regionale di Porto Conte, e il presidente della V^ Commissione Christian Mulas preso atto dell’assenza massiccia del management  del parco, con la sola presenza in aula del Direttore, chiede pubblicamente le dimissioni del Presidente Raimondo Tilloca.

In un momento di grande tensione, fra pescatori e le regole di cui dotarsi nell’area Marina Protetta, si evidenzia il cortocircuito tra l’esponente dell’Udc e il Presidente del Parco di Porto Conte anch’esso espressione dell’Udc.

Purtroppo è cosa nota che l’attuale management del Parco di Porto Conte Sia contestato da una parte significativa del mondo ambientalista algherese, ma sentire oggi un esponente politico che senza mezzi termini chiede che il Presidente se ne vado a casa, lascia intendere come il livello della polemica sia arrivato a un punto tale,  che la stessa politica disconosce le persone delegate pro tempore all’incarico. Fra Mulas e Tilloca feeling pare proprio non essercene mai stato, ma ora è rottura, sapendo bene che il mandato del Presidente pro tempore sarà i piedi ancora per  pochi mesi.

Per ora nessun commento da parte del Presidente, ma è certo che questa richiesta, una mezza tempesta in un bicchier d’acqua, non provocherà alcuno sconquasso all’interno del Parco Regionale di Porto Conte, dove ognuno rimarrà al proprio posto, sino alla scadenza del mandato.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi