Domenica 26 Maggio, aggiornato alle 10:25

VIDEO – La Fc Alghero contro il Burgos prova soffrire, poi finisce per 5 – 2. Intervista a Mister Peppone Salaris e Carlo Pintus

VIDEO – La Fc Alghero contro il Burgos prova soffrire, poi  finisce per  5 – 2. Intervista a Mister Peppone  Salaris e Carlo Pintus

Partita dalla doppia lettura quella vista sul campo Pino Cuccureddu di Maria Pia, dove la FC Alghero, contro il Burgos ha provato, riuscendoci, a soffrire. Nel primo tempo, i 23 punti di differenza fra giallorossi e ospiti proprio non si vedevano, anzi è stato il Burgos a rendersi pericoloso e a mettere in vetrina il portiere giallorosso Bellinzis, davvero reattivo e in grande spolvero. È proprio Bellinzis, è stato capace in un momento di sofferenza per la squadra di casa, di tenere a galla la compagine, con le sue parate compreso un calcio di rigore. Ma il divario tecnico delle due formazioni in campo si è visto quando la partita è decollata. Sono saliti in cattedra i giocatori giallorossi, che sono stati capaci non solo di reagire e portarsi sul 3 a 1, ma hanno persino confezionato delle buone giocate a dimostrazione che questa è una squadra che quando si mette in testa di giocare, fa davvero male all’avversario. E sono indicative persino le parole di mister Peppone Salaris, trovato alla guida di questa squadra ben motivato, capace di leggere con molto pragmatismo quanto la sua formazione ha fatto vedere sul rettangolo di gioco. Ottima la fase di attacco e di preparazione, un po’ meno la fase difensiva e il non posseso di palla,  e lo dice senza mezzi termini proprio il mister della FC Alghero. Ed è interessante sentire anche l’autore di tre reti Carlo Pintus, che in questa squadra veste il duplice ruolo di centrocampista al bisogno e soprattutto l’attaccante in più in fase conclusiva. Un’arma micidiale, un giocatore imprevedibile, che inventa, cuce, punta la porta e quando si mette in testa di sfondare, lo fa alla sua maniera, di forza.

 

Cronaca

La Fc Alghero batte il Burgos 5 – 2 e prosegue il suo cammino in vetta alla classifica del girone E di Seconda Categoria. Una partita difficile per i giallorossi che hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione degli avversari. I primi quaranta minuti hanno visto un Fc Alghero in difficoltà sia in fase avanzata, ma soprattutto in fase difensiva con errori grossolani dovuti forse anche all’emozione di giocare la partita, per la prima volta, su un campo della propria città (“Pino Cuccureddu” di Maria Pia) e non ad Olmedo. Pomeriggio caratterizzato anche da vento e freddo che non hanno agevolato il bel gioco. Per la cronaca Fc Alghero pericoloso dopo sei minuti con un tiro cross di Nemore che esce di poco fuori. All’11º calcio di rigore per il Burgos per fallo su Usai. Dal dischetto Mele trova Bellinzis in grande spolvero che ribatte in corner. Alla mezz’ora défaillance difensiva dei padroni di casa con Usai che calcia fuori da buona posizione. A questo punto si sveglia la Fc Alghero e spinge in avanti. Ma al 32º c’è un grave errore difensivo algherese con il Burgos che si rende pericolosissimo con Usai e Solinas. Bravo Bellinzis a ribattere il tiro ravvicinato di Solinas. Al 38º Burgos in vantaggio con Kebe che ruba palla sulla trequarti e sigla lo 0 – 1. Un minuto dopo la Fc Alghero va vicino al pareggio con Raimondo Serra e Cherchi, con la palla che sfiora il palo sinistro. Al 42º pareggio della Fc Alghero con Pintus, servito da Cherchi, che supera il diretto marcatore e mette dentro il pallone dell’1-1. Al 45º la Fc Alghero ribalta il risultato portandosi in vantaggio con Sanna di testa su corner di Pintus. Si va al secondo tempo e , dopo 4 minuti, gli algheresi sfiorano il terzo gol con Correddu. Gol che arriva al 58º con Pintus che mette in rete su assist di Nemore. Al 62º Fc Alghero vicino al quarto gol con un rigore concesso per fallo di mano. Dal dischetto Cherchi calcia alto e sfuma l’occasione per allungare. Giallorossi padroni del campo e al 75º con Cherchi siglano il 4-1. Al 91º Fc Alghero in contropiede fa cinquina con capitan Pintus, per lui tripletta, che supera Nasone con un rasoterra. La gara si chiude al 94º con il secondo gol del Burgos su rigore con Kebe. Alla fine tre punti che consentono alla Fc Alghero di proseguire il cammino in testa alla classifica in vista ora di due gare esterne consecutive contro Cuglieri e Calmedia.

 

Fc Alghero: Bellinzis, Depalmas, Cingotti (34° Campus), Correddu (17° st Ardu), Sanna, Cariga (17° st Finca), Nemore, Delias (17° st Sotgiu), Cherchi, Pintus, Serra Raimondo (25° st Carbone). Allenatore: Salaris A disposizione: Serra Francesco, Moretti, Piga, Gnani.
Burgos: Nasone, Cherchi (39° st Piras A.), Congiu, Piriottu, Arca, Cossu, Falchi, Solinas (12° st Mulas), Kebe, Usai (17° st Boni), Mele (34° st Marongiu). Allenatore: Calvia A disposizione: Muroni, Ledda, Canu, Piras Roberto.
Arbitro: Nuvoli di Alghero (voto 5-)
Reti: 38º e 94° (r) Kebe, 42º, 58° e 91° Pintus, 45º Sanna, 75° Cherchi

 

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi