Domenica 14 Aprile, aggiornato alle 22:59

La Torres batte il Rimini per 2-1 in rimonta con una doppietta di Adam Diakite

La Torres batte il Rimini per 2-1 in rimonta con una doppietta di Adam Diakite

SASSARI. Finisce con il “Vanni Sanna” in piedi a cantare Forza Torres e applaudire: la Torres batte il Rimini per 2-1 in rimonta con una doppietta di Adam Diakite e si conferma dopo il successo in trasferta conquistato alla prima stagionale contro la Recanatese.

Il “Vanni Sanna” risponde presente. La città e la tifoseria battono un colpo importante e affollano le tribune dello stadio Sassari per la prima ufficiale della Torres, impegnata contro il Rimini in un match valido per la seconda giornata del campionato di serie C (girone B).

Prima del calcio di inizio un minuto di raccoglimento in onore di signor Gavino, così il popolo rossoblù chiamava da sempre e affettuosamente Gavino Musiu, grande e appassionato tifoso della Torres recentemente scomparso ma molto amato da chiunque abbia avuto il piacere e la fortuna di incontrarlo e condividere con lui momenti di tifo torresino. Il capitano della Torres, Gigi Scotto, a nome della proprietà, della dirigenza, dello staff e della prima squadra sassarese depone fronte curva un mazzo di fiori a sua indimenticata memoria (parte il coro dedicato della Curva Nord).

Pubblico delle grandi occasioni. Torres con Cristian Fabriani al posto di Riccardo Idda. Franesco Ruocco a supporto del tandem offensivo Adam Diakite-Scotto, Andrea Palamatti e Giacomo Zecca a correre sulle fasce. Andrea Zaccagno è l’ex di turno: oggi difende la porta della Torres. Presenti una decina di tifosi romagnoli, poi raggiunti nel secondo tempo da un altro gruppo di supporter riminesi..

Torres subito propositiva. Gorelli subito a bordo campo a farsi medicare per un problema alla mano sinistra. Rimini che tanta di organizzarsi, ritmo ancora lento e stadio caldo. La Torres fa prove di velocità, ma il ritmo – comici avversari e tolleranza – non decolla. Al quarto d’ora il Rimini tenta di sfondare a sinistra, la difesa Torres libera.

Al 19’ la doccia gelata: una punizione dalla trequarti sinistra pesca in area Gigli che insacca di testa con Zaccagno che ci prova ma non ci arriva. La Torres non si perde d’animo: ci prova con Diakite e poi con Ruocco, ma non trova la stoccata finale. Giallo per Langella. Al 29’ il Rimini prova a cambiare fascia: il cross c’è, stavolta il colpo di testa non trova il bersaglio. 

I bianchi restano in pressione e conquistano una punizione poco oltre il limite: bordata di Morra intervento miracolosi di Zaccagno, sulla ribattuta pallone calciato da Leoncini alle stelle.  Incursione di Ruocco, a terra (giallo a Rosini): punizione dal limite. Batte Gigi Scotto, tocco di mano e per l’arbitro è rigore: Adam Diakite non sbaglia, ed è 1-1.

Giallo a Dametto. Lamesta al 41’ tenta il colpo su punizione: bel giro, palla fuori bersaglio. Arbitraggio inglese a tratti, partita frammentata, un minuto di recupero e si torna nello spogliatoio. Triplo cambio Torres: dentro Riccardo Idda, Kalifa Kujabi e Manuel Fishnaller. Problemi fisici per Andrea Pelamatti: dentro Matteo Liviero.

Riccardo Giorico cerca di innescare in profondità Zecca, pallone troppo lungo. Francesco Ruocco riceve bene in area ma un suo tocco di mano ravvisato dall’arbitro vanifica l’intuizione. Dentro Marchesi per Leoncini. È il 60’. La Torres è propositiva, prova a sfruttare le fasce lavorando per costruire sulla mediana. “Fish” si propone, Riccardo Giorico si insinua fra le maglie difensive avversarie, Zecca tenta il cross: il gioco c’è ma il gol non arriva.

Giallo a Adam Diakite. Morra prova a fare male ma l’azione è fermata per offside. Giocatori avversari molto spesso a terra, azioni torrese stoppate e fasi di gioco che non trovano continuità. La Torres però è “in palla”: palla con i contagiri servita ad Adam Diakite che stacca imperiosamente di testa e la mette là dove Colombo non può arrivare: 2-1 e “Vanni Sanna” in delirio. Giallo a Petriccione in panchina dopo alcune storie tese a bordo campo.

Ancora una clamorosa parata di Andrea Zaccagno in corner. Dentro Stefano Cester per Adam Diakite, applausi per lui. Giallo a Fabriani. Ultime fasi del match, lo stadio spingeva Torres. Sono cinque i minuti di recupero segnalati. Giallo a Semeraro. Ammonito anche Manuel Fishnaller. Finisce il match (2-1). E si scatena l’urlo rossoblù.

Campionato di serie C – Girone B

Seconda giornata del girone di andata

TORRES SASSARI vs RIMINI 2-1

Sassari, stadio “Vanni Sanna

TORRES: Zaccagno, Dametto (1’ st Idda), Antonelli, Fabriani, Pelamatti (7’ st Liviero), Zecca, Giorico, Mastino (1’ st Kujabi), Scotto (K) (1’ st Fishnaller), Ruocco, Diakite (42’ st Cester). A disposizione: Garau, Pinna, Masala, Lora, Siniega, Menabò, Sanat, Petriccione, Nunziatini. Allenatore Alfonso Greco

RIMINI: Colombo, Gorelli, Morra (25’ st Accursi), Gigli (K) (25’ st Stanga), Semeraro, Megelaitis, Langella (33’ st Cherubini), Rosini, Leoncini (6’ st Marchesi), Lamesta (33’ st Selvini), Tofanari. A disposizione: Passador, Pietrangeli, Capanni, Bouabre, Didio, Acampa. Allenatore Diego Gabriel Raimondi

Arbitro: Mattia Ubaldi di Roma

Assistenti: Michele Colavito di Bari e Daniel Cadirola di Milano

Quarto uomo: Adrian Lupinsky di Albano Laziale

Reti: 19’ pt Gigli (RMN), 36’ pt e 31’ st Diakite [rig.] (TRS); 

Ammoniti: Langella, Rosini, Dametto, Diakite, Fabriani, Semeraro, Fishnaller

 

Courtesy Comunicazione Torres


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi