Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 14:15

Sindaco e Assessore nell’ex Caserma in Via Simon: visionato lo stato della struttura. Il progetto definitivo-esecutivo nelle prossime settimane

Sindaco e Assessore nell’ex Caserma in Via Simon: visionato lo stato della struttura. Il progetto definitivo-esecutivo nelle prossime settimane
Si Completa la definitiva riqualificazione degli immobili storici della città di Alghero – si legge in una nota dell’Amministrazione. Per l’ex Caserma, in arrivo il progetto definitivo-esecutivo e l’appalto. Nei giorni scorsi il sopralluogo col sindaco e assessore. Si legge nella nota:

“Con la riqualificazione dell’ex Caserma dei Carabinieri di via Simon si completa ciò che era stato avviato con grande lungimiranza dai primi anni del duemila, portando al definitivo recupero di tutti gli storici edifici della città, dal Complesso di San Michele al Pou Salit fino e Santa Chiara, oggi sede del dipartimento di Architettura. Un immobile di pregio che continuerà a svolgere un importante ruolo sociale e culturale, contribuendo nel contempo a soddisfare le esigenze della pubblica amministrazione al fine di garantire sempre maggiori servizi di prossimità agli algheresi”. Parole del sindaco di Alghero, Mario Conoci, che nei giorni scorsi ha effettuato un nuovo sopralluogo nell’immobile di via Simon, oggetto di un importante finanziamento di circa 3,2 milioni di euro reperiti dal Pnrr grazie all’attenta opera di programmazione portata avanti in questi anni dai competenti uffici dell’amministrazione. Col primo cittadino presente l’assessore alle Opere pubbliche Antonello Peru e il responsabile unico del procedimento, Franco Cherchi. E’ stata l’occasione per visionare lo stato della struttura recentemente consegnata all’amministrazione comunale e definire le scelte progettuali. Il primo lotto di interventi riguarderà la completa messa in sicurezza di tutte le coperture, il consolidamento strutturale e l’adeguamento funzionale di tutto il piano terra, adibito a sale espositive e riunioni con funzioni prevalentemente sociali e culturali legate alle attività associative. I piani superiori saranno invece utilizzati a fini direzionali con uffici periferici della pubblica amministrazione. Prevista nelle prossime settimane l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo a cui seguirà l’appalto dei lavori.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi