Mercoledì 24 Aprile, aggiornato alle 21:38

Highfield sceglie Cala dei Sardi per lo shooting del nuovo Sport 900

Highfield sceglie Cala dei Sardi per lo shooting del nuovo Sport 900

Il più grande produttore al mondo di battelli pneumatici con carena in alluminio, Highfield Boats, ha scelto Cala dei Sardi come base per lo shooting del suo nuovo modello, lo Sport 900, il gommone di punta della gamma.

La sessione di scatti fotografici è prevista tra pochi giorni, per la fine di agosto, e come sfondo avrà il Golfo di Cugnana nel Comune di Olbia, con lo scenario, unico al mondo, della Costa Smeralda. Il servizio fotografico, fortemente voluto da Highfield Boats con la collaborazione dell’importatore italiano del marchio, anticipa il Salone Nautico Internazionale di Genova in cui lo Sport 900 sarà esposto in anteprima nazionale con anche la possibilità di essere testato in acqua dai visitatori.

Questo primo modello di 9 metri importato in Italia, è stato allestito, come richiesto da Highfield Boats, con la motorizzazione massima applicabile, due fuoribordo Mercury Verado V8 da 300 cavalli, e punta a diventare un riferimento nel mercato dei rib di lusso. Come detto, lo Sport 900 è il gommone più grande prodotto dal cantiere, allestito di serie con tutti gli optional, tra cui il frigo, il prendisole sia a prua che a poppa, le scalette retraibili dentro le plancette e una comoda consolle di guida, al cui interno è possibile inserire anche il wc. Lo scafo in alluminio, con longheroni di rinforzo, garantisce un’esperienza di navigazione stabile e sicura anche in condizioni impegnative, è morbido e maneggevole sull’onda, e raggiunge una velocità di punta di 62 nodi.

Lo Sport 900, dopo il servizio fotografico in Sardegna, sarà testato dai tecnici di Highfield Italia in una traversata senza scalo di 206 miglia nautiche da Cala dei Sardi al porto di Genova. Oltre il 9 metri, durante il Salone Nautico, sarà possibile provare in acqua, in anteprima mondiale, il nuovissimo Sport 800 motorizzato Honda Marine. Non solo: durante il boat show, nell’esposizione al coperto del padiglione B, presso lo stand di Highfield Italia, saranno esposti lo Sport 800, il piccolo Ultralight 240 con fuoribordo elettrico, il Classic 310, il Patrol 460 e alcuni tra i principali modelli della gamma.

«Da qualche anno il marchio Highfield si sta imponendo anche in Italia.» raccontano gli importatori italiani Simone Morelli e Antonio Pasquinucci. «I battelli con carena rigida in alluminio, inizialmente pensati come mezzi da lavoro, sono gommoni di alta qualità, belli esteticamente e comodi nell’uso diportistico. La particolarità di questi battelli sta nell’utilizzo dell’alluminio per la realizzazione dello scafo, il che li rende più robusti e leggeri rispetto ad un equivalente in vetroresina. Inoltre la reputazione del cantiere è di prim’ordine a livello internazionale.»

«L’azienda – spiegano Morelli e Pasquinucci – dispone di attrezzature all’avanguardia, tra cui una linea di taglio laser per l’alluminio, un sistema automatizzato di verniciatura a polvere e una saldatura robotizzata. Il cantiere è impegnato nei confronti dell’ambiente, con una produzione che mira a ridurre l’impatto ambientale complessivo, limitando le emissioni di sostanze volatili nell’aria, gestendo i rifiuti e recuperando la polvere durante il processo di verniciatura.»

Highfield Boats ha venduto nel 2022 oltre 10 mila battelli per diporto e per impieghi professionali in oltre 50 Paesi del mondo. Highfield Boats nasce in Australia, ha un management francese e lo stabilimento di produzione si trova a Weihai in Cina, si estende su 26.000 mq e impiega circa 400 dipendenti.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi