Mercoledì 17 Aprile, aggiornato alle 7:52

Concerto nell’Aeroporto Militare per celebrare gli 80 anni della pubblicazione de “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupery

Concerto nell’Aeroporto Militare per celebrare gli 80 anni della pubblicazione de “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupery

“Sono stati celebrati gli 80 anni della pubblicazione de “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupery con un concerto straordinario nella chiesa dell’Aeroporto Militare di Alghero ove l’aviere e letterato francese trascorse gli ultimi due mesi di vita (maggio-luglio 1944) in servizio come ricognitore per gli alleati sul suo Lightning P38. Il concerto, patrocinato dall’Aeronautica Militare, dall’Ambasciata di Francia, dal Comune di Alghero, dal Parco di Porto Conte, dall’Academia Cremonensis e dall’Istituto Nazionale per il Diritto dell’Arte e dei Beni Culturali (INDAC), ha visto la partecipazione del Comandante del Distaccamento Aeroportuale Francesco Demontis e del Comandante della Base di Decimomannu Federico Pellegrini, dei consoli onorari di Spagna e Francia Fabio Bruno e Nicola Pinna Parpaglia, del presidente del Conservatorio di Cagliari Aldo Accardo, del presidente della sezione penale del Tribunale di Sassari Antonello Spanu, del presidente del Parco di Porto Conte Raimondo Tilloca, del presidente del Rotary Club di Alghero Bruno Mariani, della vice coordinatrice INDAC-ER Maria Paola Pinna e di molti altri illustri ospiti.

Ad introdurre la serata è stato Fabio Perrone, delegato alle attività musicali della Federazione Nazionale dei Diplomatici e Consoli Esteri in Italia distretto province lombarde, che ha anche illustrato il progetto di traduzione de “Il piccolo Principe” nella Lingua Internazionale dei Segni, progetto innovativo nato a Cremona e che vede come enti propulsori la Biblioteca Statale di Cremona e il Rotary.

Il concerto, eseguito dal violinista Antonio Molle sullo strumento donato dall’Academia Cremonensis nel 2020 al Museo Antoine de Saint Exupery di Alghero, è stato inframezzato da letture di lettere d’amore scambiate tra Antoine de Saint Exupery e sua moglie Consuelo Suncin Sandoval tra il 1930 e il 1944 e riproposte da Massimiliano Fois e Venere Rosati.

Hanno chiuso la serata don Sebastiano Martinez e don Walter Cabula, cappellani dell’aeronautica militare, con la lettura della preghiera laica di Saint Exupery “Insegnami l’arte dei piccoli passi” con la quale è stato ricordato l’aviere Antonio Perrone, padre di Fabio e Mauro, lungamente in servizio nella Scuola di Volo dell’Aeroporto Militare di Alghero” conclude la nota stampa ufficilale dell’evento.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi