Sabato 13 Aprile, aggiornato alle 23:52

L’importanza della donazione del sangue,opera di sensibilizzazione all’Istituto Tecnico Roth di Alghero.

L’importanza della donazione del sangue,opera di sensibilizzazione all’Istituto Tecnico Roth di Alghero.

Sassari, 10 giugno 2023 – “Un gesto di solidarietà incondizionata, di generosità verso il prossimo, totalmente sicuro e in grado di salvare la vita umana”. E’ questo il valore della donazione del sangue ed e’ questo il messaggio che negli scorsi giorni la Asl di Sassari ha trasmesso agli studenti delle quarte e quinte classi all’Istituto Tecnico Roth di Alghero.

 

Una giornata di sensibilizzazione organizzata dalla Asl di Sassari, in collaborazione con l’Avis Regionale e Comunale, tra i giovani futuri donatori, che dall’esperienza diretta degli operatori e volontari hanno appreso l’importanza di un gesto tanto semplice quanto importante.

 

“Il sangue è un prodotto naturale, non riproducibile artificialmente, raro e indispensabile alla vita. Donare è un dovere civico, un atto di solidarietà che permette di salvare la vita di altre persone. La donazione è un atto volontario e gratuito che supera ogni ostacolo politico, di genere, di razza o religione: ed e’ questo il grande messaggio che vorremmo trasmettere alle nuove generazioni”, ha detto Gioacchino Greco, responsabile del Centro Trasfusionale dell’ospedale di Alghero e organizzatore della giornata di sensibilizzazione.

Il sangue non serve solo per le trasfusioni in caso di operazioni chirurgiche, incidenti o calamità: diventa indispensabile anche nella cura di alcune malattie croniche, tumori, leucemie.

Per donare sangue bisogna avere almeno 18 anni, pesare più di 50 Kg ed essere in buone condizioni di salute

 

Nell’aula magna dell’Istituto Tecnico, alla presenza del Presidente AVIS Regionale Sardegna, Vincenzo Dore, e di quello comunale, Giorgio Landi,  del sindaco della citta’, Mario Conoci, e degli operatori del Centro Trasfusionale della Asl di Sassari, si è affrontato il tema delle motivazioni psicosociali che inducano alla donazione: tra queste la sfera sociale (come il supporto degli altri alla donazione), l’ appartenenza alla collettività, l’empatia e altruismo verso il prossimo, il miglioramento del sé (per esempio, per aumentare la propria autostima), l’apprendimento ed esperienza positiva pregressa di amici o familiari.

Tra i temi affrontati anche quello della lavorazione del sangue e l’utilizzo degli emocomponenti, ognuno utile per curare malattie diverse.

 

“L’invito che noi operatori lanciamo alla popolazione, in particolare ai giovani, è quello di avvicinarsi alla donazione, in quanto, oltre ad un gesto di estrema generosità, potrebbe essere un’occasione per fare anche un dettagliato controllo sul proprio stato di salute”, spiega Greco che coglie l’occasione per ringraziare tutti i volontari delle Avis e le varie associazioni di donatori e pazienti, “che con infaticabile impegno collaborano con la nostra Asl, sensibilizzando e avvicinando alla donazione i cittadini”.

*nota stampa del 10 Giugno 2023

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi