Lunedì 30 Gennaio, aggiornato alle 22:01

Fertilia- I Riformatori con Alberto Bamonti chiedono che la filiale del Banco di Sardegna rimanga aperta.

Fertilia- I Riformatori con Alberto Bamonti chiedono che la filiale del Banco di Sardegna rimanga aperta.

Il Lavoro non ha Bandiere. La Filiale di Fertilia Rimanga Aperta”, È l’inizio di una nota stampa del segretario cittadino dei Riformatori di Alghero, Alberto Bamonti di fatto smentisce le rassicurazioni ricevute nei giorni scorsi per quanto riguarda la filiale del Banco di Sardegna a Fertilia. Prosegue la nota: “Desta grande preoccupazione la notizia della chiusura della filiale di Fertilia del Banco di Sardegna.

È l’ennesima dimostrazione di un territorio che, a capo chino, arretra di decenni dopo le conquiste fatte. 

Già qualche mese fa c’è stata la mobilitazione di decine e decine di sindaci sardi, i cui comuni sono stati interessati dal diktat di BPER di chiudere circa 20 sedi nel territorio sardo. 

Mi domando che cosa si stia attendendo ad Alghero, attendiamo dormienti l’ennesima chiusura a favore di uno sportello evoluto? 

Non ci sto più a questo gioco!

Fertilia è un fiore all’occhiello della nostra città, ha una storia importante, fatta dal sacrificio di gente comune che dal nulla ha creato una realtà invidiabile, che meriterebbe di essere realmente valorizzata. Ha un porto turistico, un corollario di strutture ricettive, un agro abitato e presto sarà oggetto di interventi di riqualificazione urbana.

Questa scelta di chiusura è una grande perdita di immagine per il Banco di Sardegna che così perderà un presidio strategico; inoltre potrebbe innescare  dubbi nella mente dei correntisti che si interrogherebbero sulla stessa solidità del gruppo BPER alla luce della politica generalizzata di taglio delle filiali in tutta Italia. 

Mi appello a duplice titolo alla dirigenza del Banco di Sardegna, da cittadino e da consigliere comunale (ricordo che il Banco di Sardegna è tesoreria del Comune di Alghero) affinché ci sia un pronto ravvedimento su questa scelta, diversamente sarà opportuno ricercare e accogliere la richiesta di un altro gruppo bancario che manifesti interesse nell’apertura di una filiale nella borgata”, conclude Alberto Bamonti


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi