Sabato 2 Dicembre, aggiornato alle 12:19

GdF, il Generale di Corpo d’Armata Bruno Buratti in visita al Comando Regionale della Sardegna

GdF,  il Generale di Corpo d’Armata Bruno Buratti in visita al Comando Regionale della Sardegna

Giovedì 22 dicembre 2022, ad un mese dall’insediamento nel nuovo incarico, il Generale di Corpo d’Armata Bruno Buratti, Comandante Interregionale dell’Italia Centrale della Guardia di Finanza, con competenza anche sulla nostra Regione, si è recato in visita presso la Caserma “M.A.V.M. Efisio Satta”, sede del Comando Regionale Sardegna.

Ricevuto dal Comandante Regionale, Generale di Brigata Claudio Bolognese, il Generale Buratti ha incontrato i Comandanti dei Reparti dell’Isola, una folta rappresentanza di militari e l’organismo affiancato per la rappresentanza militare.

Presente anche una delegazione dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia.

Dopo aver illustrato le peculiarità del contesto territoriale ed economico ed il dispositivo operativo regionale messo in atto nell’Isola, il Generale Bolognese ha esposto all’Alto Ufficiale in visita le strategie d’intervento attuali e future, tese a colpire i fenomeni illeciti che danneggiano l’economia sana e compromettono le prospettive di ripresa, soprattutto in questo particolare momento di difficoltà congiunturale.

Il Comandante Interregionale ha rivolto al personale dipendente parole di apprezzamento per il lavoro compiuto e per i traguardi sinora ottenuti nei diversi obiettivi strategici affidati alle Fiamme Gialle sarde, sottolineando l’importanza di indirizzare l’attività dei Reparti dipendenti nell’azione di contrasto alle manifestazioni criminali più pervasive che, specie nell’attuale delicato contesto della situazione economica, ledono in più elevata misura gli interessi dell’Erario, a cominciare dai tentativi di gestione illegale dei fondi del P.N.R.R., dalle frodi sui crediti d’imposta in tema di bonus e superbonus nel settore edilizio e in generale con riguardo a tutte le condotte illegali che frenano lo sviluppo dell’economia sana.

Particolare attenzione sarà, inoltre rivolta, ai fenomeni fraudolenti e maggiormente insidiosi tra i quali si annoverano: l’evasione fiscale, le frodi carosello strutturate nelle loro diverse e più pericolose varianti, l’usura, il riciclaggio di denaro perpetrato da e verso l’estero, le condotte, sempre più diffuse, relative alle imprese cosiddette “apri e chiudi”, le intestazioni di partite I.V.A. a prestanome, l’immissione in consumo di prodotti contraffatti e insicuri o in violazione alla normativa sul “made in Italy”, l’infiltrazione nel tessuto produttivo da parte della criminalità organizzata.

Il Generale Buratti, studioso di storia, cura, tra gli altri, il progetto di riqualificazione e valorizzazione del “Forte Aurelia” di Roma (uno dei 15 forti che costituiscono la “cinta del Campo trincerato di Roma”, edificati tra il 1870 e il 1881 per dotare la nuova capitale d’Italia di un adeguato sistema difensivo). Nel corso della visita il Generale si è recato nell’Area Museale del Comando Regionale dedicata ai Finanzieri di Sardegna, che custodisce preziosi cimeli, documenti, fotografie d’epoca, che raccontano le testimonianze ed i sacrifici delle Fiamme Gialle sarde, tra cui quelle del Finanziere Costantino Carta, passato alla storia per aver esploso il primo colpo di fucile della Grande Guerra.

L’Alto Ufficiale ha, inoltre, incontrato le massime Autorità locali, tra le quali il Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, il Presidente del Consiglio Regionale, il Sindaco della Città Metropolitana di Cagliari, il Prefetto di Cagliari, il Presidente della Corte d’Appello di Cagliari, il Vicario Generale della Diocesi di Cagliari, l’Avvocato Generale della Corte d’Appello di Cagliari, il Presidente della Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti, l’Avvocato Distrettuale dello Stato, il Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, il Vice Procuratore Generale della Corte dei Conti ed altri esponenti delle Istituzioni.

L’occasione è stata propizia anche per uno scambio di auguri per le imminenti festività natalizie e di fine anno.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi