Venerdì 3 Febbraio, aggiornato alle 23:14

Ecco 5 milioni di euro circa per la rete idrica di Alghero, Egas approva il 2° Lotto. Il “colabrodo” registra perdite giornaliere del 70%

Ecco 5 milioni di euro circa per la rete idrica di Alghero, Egas approva il 2° Lotto. Il “colabrodo” registra perdite giornaliere del 70%

5 milioni di euro circa per la rete idrica di Alghero. Approvato dall’Egas il secondo lotto di interventi da 1 milione e 88 mila euro, che si aggiunge al primo progetto, licenziato nelle scorse settimane, da 3 milioni e 740 mila euro.

Cagliari, 22 Dicembre 2022 – L’Egas dà il via libera al secondo lotto di interventi di riqualificazione idrica nel comune di Alghero che porterà nella città catalana circa 1 milione e 88 mila euro, che andranno a sommarsi agli interventi da 3 milioni e 740 mila euro già approvati nelle scorse settimane dall’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna.

Con la determinazione dirigenziale numero 431 del 27 novembre scorso si rendono di fatto immediatamente appaltabili i lavori così come da progetto, redatto dai tecnici del gestore del servizio idrico nella città catalana, Abbanoa SpA.

Entrambi i lotti sono finanziati dall’Egas a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione FSC 2014-2020: i lavori in questione rientrano in un più ampio intervento, pari a circa 68 milioni di euro, che interessa diversi centri dell’isola, così come stabilito nel Patto per lo Sviluppo della Sardegna, finalizzato all’efficientamento nella distribuzione dell’acqua per il consumo umano in Sardegna.

Il sistema idrico di Alghero è gravato da condotte obsolete in materiali non performanti ed è ulteriormente messo sotto pressione nei mesi di maggiore flusso turistico, durante i quali si registra un incremento delle presenze, dai 44 mila residenti fino a picchi che superano le 120 mila unit. La dispersione dell’acqua è oltre i livelli di soglia: nella città catalana si registrano attualmente perdite idriche giornaliere oltre il 70%.

Il progetto recentemente approvato dall’Egas prevede la sostituzione di circa due chilometri complessivi di condotte nella frazione di Fertilia e in via Terrat e via Toda ad Alghero: saranno dismesse le vecchie tubazioni sottodimensionate e in materiale obsoleto, prediligendo la ghisa sferoidale, con l’obiettivo di assicurare una corretta erogazione idrica, in termini di portata e pressione, alle attuali utenze e predisporre un adeguato sistema di condotte proporzionato alle reali richieste della città.

Questi lavori si aggiungeranno a quelli già licenziati del lotto A, ovvero  la sostituzione di 6.165 metri circa di tubazioni, precisamente in Via Antonio Marongiu, Via De Muro, Via Giacomo Matteotti, Via Grazia Deledda, Via Leonardo Da Vinci, Via Palomba, Via Sant’Agostino, Via XX Settembre, Via Don Giovanni Minzoni, Via Pasquale Paoli, Via Coros, Via Parc Güell, Via Tibidabo, Via Villafranca De Panades e Via Carbia.

Il Presidente di Egas Fabio Albieri: “con questo ulteriore finanziamento, la città di Alghero potrà superare i gravi disagi che si verificano a causa dell’importante congestionamento del servizio idrico, specialmente nei mesi estivi: una situazione generata principalmente dalle condizioni della rete, obsoleta e facile alle rotture. Siamo soddisfatti dell’imponente programma di interventi che sta interessando anche l’area vasta di Sassari che comprende Porto Torres, Sorso e naturalmente Alghero”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi