Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Multe sospette nel centro storico, il Sindaco Conoci respinge le accuse. Pronto a incontrare chiunque lo chieda

Multe sospette nel centro storico, il Sindaco Conoci respinge le accuse. Pronto a incontrare chiunque lo chieda

Stamattina abbiamo fatto opera di sensibilizzazione sui problemi del centro storico di Alghero. siamo invasi da rifiuti, lo spazio pubblico è ormai invivibile: invaso da tavolini e sedie, a volte, abusivi, sporco, maleodorante, rumoroso”, La notte non si può dormire e nessuno interviene a ripristinare la quiete pubblica. Troppi mezzi circolano e sostano senza averne diritto”(LEGGI)

Con questo rumoroso slogan il Centro Storico di Alghero, poco più di un mese fa, era sceso in piazza, per protestare, un flash mob che ha colto di sorpresa tutti, Amministrazione compresa. Per le strade una chiassosa protesta, ma, da allora il clima nel centro storico non è più lo stesso.

Fioccano le multe, tolleranza zero, chi è in diffetto paga. La Polizia Municipale, non transige, chi contravviene un divieto paga, c’è un verbale, e poco conta che si tratti del parcheggio di un motorino o di una vettura. Il Centro storico si ribella, parla di ritorsione, volano parole grosse, specie  chi deve far fronte  a pagare tre distinti verbali. Norme alla mano tutti ineccepibili, ci sono dei divieti disattesi e a poco vale affermare : ho  sempre parcheggiato sotto casa, sono residente!

Ora scoppia persino la bagarre politica, un gruppo consiliare di opposizione, “Per Alghero”, divulga una nota stampa (LEGGI) che ha l’effetto di aggiungere benzina al fuoco delle polemiche. Nel mirino l’Amministrazione in carica, rea di non aver attivato i controlli nei periodo “caldo”, e ora di essere solerte al punto tale da insospettire.

Una ritorsione bella e buona, così si deve definire senza finzione.

Il Sindaco Mario Conoci chiamato in causa respinge con decisione le accuse. Il Comandante della Polizia Municipale Matteo Bertocchi, per ora non rilascia dichiarazioni, ma nei prossimi giorni potrebbe farlo.

Ha la coscienza a posto, e soprattutto sono i fatti che depongono a suo favore,  i numeri delle attività ispettive, i riscontri, i provvedimenti presi, le sanzioni comminate.

Con la pasionaria Costantina Deplano componente del CdQ del Centro Storico , stasera ha avuto un lungo colloquio, proprio di fronte al sagrato della chiesa della Mercede: la Deplano impegnata da volontaria, e il Comandante nella sua attività istituzionale. Si sono parlati, chissà se si sono chiariti. Nulla di personale, ma è chiaro che la Deplano non ci sta ad essere arrostita per le sanzioni: ne ha totalizzate ben tre. E un impegno: rivedersi per chiarire tutto. Ma ancor di più Costantina Deplano vuol parlare con il Sindaco Conoci, lo vuole incontrare, vuole chiarire tutto. Perché è chiaro che il suo proposito di attendarsi in Piazza Porta Terra in caso di diniego , e sempre in piedi.

Il Sindaco da noi sentito, a margine della giornata di beneficienza del “Miracolo di Natale” ha ribadito che non c’è alcuna ritorsione.  Che è disposto a sentire chiunque, Comitati o singoli cittadini. Allora non rimane che lasciare spazio alle sue affermazioni.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi