Martedì 31 Gennaio, aggiornato alle 23:09

Domani il Miracolo di Natale, per donare. Tullio Sanna parla dell’attività della Caritas Diocesana: assistiamo 1500 famiglie, siamo solidali

Domani il Miracolo di Natale, per donare. Tullio Sanna parla dell’attività della Caritas Diocesana: assistiamo 1500 famiglie, siamo solidali

Domani c’è Il Miracolo di Natale.  Gode della partecipazione attiva della diocesi di Alghero – Bosa, della Caritas regionale e locale, del patrocinio della regione Sardegna, del Comune di Alghero.

Il miracolo di Natale è un evento benefico senza scopo di lucro, volto a raccogliere i generi alimentari a lunga conservazione, giocatoli, articoli per l’infanzia, che verranno destinate le famiglie bisognose della città attraverso la Caritas.

Ed è stato Tullio Sanna a fornire dati e iniziative che riguardano l’attività della Caritas Diocesana, Numeri che rappresentano uno stato di grave sofferenza da parte di tantissime persone.

Tullio Sanna nella conferenza stampa dell’altro ieri, sostituiva il Presidente fuori sede per impegni personali. Nella sala dell’Episcopio sedeva a fianco di Raniero Selva, dei suoi eccellenza il Vescovo Monsignor Mauro Maria Morfino, e ancora del Sindaco Conoci e dell’Assessora ai Servizi Sociali Maria Grazia Salaris.

Tullio Sanna sciorina i numeri che riguardano la Caritas. Dati dell’ultimo report della Caritas Nazionale, ci sono 2 milioni di famiglie che vivono in totale povertà – esordisce –  che tradotto significa che non meno di 5 milioni e mezzo di persone sono in stato di povertà nel nostro paese

Nel nostro piccolo, ad Alghero assistiamo 1500 famiglie, e ci impegniamo soprattutto nella distribuzione di pacchi viveri, pasti caldi, sussidi inerenti il sostegno dell’abitazione, come possono essere le bollette della luce ad esempio, tasse, spese sanitarie spese scolastiche. Il momento è veramente difficile, nel 2020 dopo l’avvento della Pandemia come è noto c’è stato  lo scoppio della guerra in Ucraina, afferma Tullio Sanna, questa guerra ha portato un esodo di milioni di persone, noi nel nostro piccolo abbiamo accompagnato e accolto 44 persone, delle quali 21 minori, erano tutti in fuga dal conflitto. Diverse di loro ora sono rientrate nel loro territorio, ma ancora ci sono  assistiti 23 rifugiati di cui 7 minori. 12 persone sono accolte in strutture parrocchiali, 8 sono ospitate presso famiglie, e 3 in appartamento. Sono aumentate le richieste di ascolto, continua Tullio Sanna, abbiamo strutturato il servizio che si trova in via XX Settembre al numero 128, e siamo aperti tre giorni alla settimana, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 12:00. Abbiamo ripristinato il servizio del vestiario, che si trova in via Pascoli, il martedì e il sabato dalle 9:00 alle 12:00. C’è anche il dopo scuola AUSE, in via Valverde, che da anni si occupa di sostenere i bambini in difficoltà nel percorso scolastico.

La Caritas Diocesana inoltre in questi anni ha stipulato un accordo con Ministero di Grazia e Giustizia, per accogliere le persone in lavori di pubblica utilità, in sostituzione della condanna penale. Abbiamo sviluppato altre progettualità, di sostegno economico, a favore dell’inserimento lavorativo di molti ragazzi.

In questo momento di disagio economico – conclude Tullio Sanna – è più che mai urgente che la collettività sia chiamata alla responsabilità e alla condivisione di questo evento benefico. Solo insieme possiamo superare questa crisi e dare un segno di speranza nei confronti degli ultimi più deboli. Ci auguriamo che la comunità sia generosa come lo è sempre stata,  perché le donazioni è auspicabile siano  trasformate  in pasti caldi per chi ne ha bisogno, se poi arriveranno i giocattoli anche quelli saranno i ben accolti.

Insomma tutta attività benefica, perché ora più che mai la città deve mostrare il suo lato umano e solidale. La Caritas Diocesana è in campo con tutte le sue forze, ora tocca a noi dare un segno tangibile, domani dalle nove del mattino, alla Mercede, e si sappia che se dovesse piovere, l’attività si sposterà nella sala Parrocchiale sempre alla Mercede, con possibilità di accedervi in auto.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi