Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Il CdA del Parco di Porto Conte , al 7° Punto c’è una proposta di collaborazione con il Politecnico di Torino sul “moto ondoso”

Il CdA del Parco di Porto Conte , al 7° Punto c’è  una proposta di collaborazione con il Politecnico di Torino sul “moto ondoso”

Si comunica alle SS.LL. che il Consiglio Direttivo dell’Azienda Speciale “Parco di Porto Conte”, è convocato presso Studio professionale ubicato in Via Columbano n.33 – 07041 Alghero (SS), per il giorno mercoledì 07 Dicembre 2022 alle ore 15:00, per discutere gli argomenti di cui al seguente ordine del giorno:
1. Comunicazioni del Presidente;
2. Approvazione del “Sistema di misurazione e valutazione della performance” (SMVP).
3. Procedura selettiva pubblica finalizzata all’acquisizione di manifestazione di interesse per la nomina
dell’organismo indipendente di valutazione delle performance in forma monocratica – triennio 2022-2024.
Nomina del titolare monocratico OIV;
4. Costituzione Fondo provvisorio delle risorse decentrate area dirigenza 2022;
5. Approvazione del Piano Integrato di Attività e Organizzazione 2022-2024 ai sensi dell’art.6, del D.L. n.81/2021,
convertito con modificazioni in L.n.113/2021;
6. Gestione attrattori Ecomuseo. Atto di indirizzo;
7. Collaborazione con il Politecnico di Torino sulla tematica del “moto ondoso”. Proposta;
8. Patrocini e manifestazioni. Richieste pervenute;
9. Varie ed eventuali.
Questo è il contenuto della convocazione che il Presidente Raimondo Tilloca ha inoltrato ai Membri del Consiglio Direttivo BARDINO Pasqualina, Consigliera
GROSSI Adriano, Consigliere, Al Direttore del Parco di Porto Conte, in qualità di Segretario f.f. MARIANI Mariano.
Ritorna in auge la collaborazione con il Politecnico di Torino sulla tematica del moto ondoso, descrizione molto asciutta da parte del Presidente . Altro non sarebbe che il progetto che il management del Parco ha , per poter ricavare energia dal moto ondoso.

A tal proposito ricordiamo che a Maggio scorso L’Azienda Speciale Parco di Porto Conte ed il DADU ( Uniss) avevano sottoscritto un protocollo di intesa per avviare una collaborazione sul tema strategico della produzione di energia dal mare e più in generale sui temi della transizione ecologica e della decarbonizzazione.
Le parti dovevano collaborare ciascuna con riferimento alle proprie finalità istituzionali ed ai propri specifici ambiti di competenza riguardanti il tema strategico oggetto della collaborazione”. E’ quanto si leggeva nello schema del protocollo d’intesa sottoscritto fra Parco d Porto Conte dal Direttore dell’ASPPC Dott. Mariano Mariani e dal Direttore del DADU Prof. Emilio Turco (LEGGI)

Nell’ambito del progetto di ricerca e sperimentazione l’Azienda Speciale aveva attivato una specifica collaborazione con la Società Gestioni Idrauliche, Chimiche e Ambientali (GICA Srl).  E ancor al fine di studiare, monitorare e supportare il lavoro sperimentale, il Parco di Porto Conte aveva supporto tecnico-scientifico del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali (DIMCM) dell’Università degli Studi di Cagliari con il quale aveva sottoscritto apposito accordo di collaborazione

Ora l’Azienda Speciale Parco di Porto Conte – sul tavolo pone un’altra collaborazione, quella con il Politecnico di Torino.

E ritorna in mente persino la destinazione del Palazzo dei Congressi, quando nel mese di Febbraio scorso, il Sindaco Mario Conoci, nel corso di una intervista candidò la struttura a diventare un centro di ricerca legato al mare, energia e biologia marina, e affermò già allora, che esisteva una collaborazione con il Politecnico di Torino. Il Palacongressi lo si candidava a un bando del PNRR dal titolo  “Ecosistemi dell’innovazione“. Questo luogo sul mare potrebbe avere una nuova destinazione, disse allora il Sindaco, legata anche alla ricerca per ricavare energia dal moto ondoso.

Da allora silenzio, oggi nel CdA del Parco si parlerà anche di questo?

Nel riquadro il Presidente del Parco Regionale di Porto Conte Raimondo Tilocca

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi