Venerdì 3 Febbraio, aggiornato alle 23:14

Libreria Cyrano Alghero – Massimiliano Fois presenta “Fratelli nel silenzio – massoneria e associazioni filantropiche ad Alghero”

Libreria Cyrano Alghero – Massimiliano Fois presenta  “Fratelli nel silenzio – massoneria e associazioni filantropiche ad Alghero”

Domani Venerdì 25 novembre, alle ore 19, presso la  libreria Cyrano di Alghero, in via Vittorio Emanuele 11, Massimiliano Fois presenterà  “Fratelli nel silenzio – massoneria e associazioni filantropiche ad Alghero” (Nemapress edizioni, collana Gli europei). Con l’autore dialogherà Raffaele Sari.

Il libro presenta uno spaccato storico attraverso una documentazione dispersa spesso rintracciata dall’autore in archivi privati, della massoneria ad Alghero, e di associazioni filantropiche come per esempio le società operaie di mutuo soccorso. Gli anni sono dalla metà del settecento a cui risalgono le prime notizie sulla massoneria in Sardegna, fino alla seconda metà del secolo scorso.

Il libro di Massimiliano Fois è stato presentato con notevole riscontro di pubblico e critico, presso la sala conferenze del Quarter lo scorso 18 Luglio, allora l’autore dialogò con  con Neria De Giovanni, direttora editoriale della Nemapress e Presidente dell’Associazione Internazionale Critici letterari.

Il volume è arricchito da due preziose appendici: Documenti con foto di regolamenti, statuti, lettere pastorali, dichiarazioni chiuse con un documento datato 1734 che riporta esplicitamente riferimento ad Alghero.

La seconda appendice dal titolo Ritratti, presenta i protagonisti della massoneria ad Alghero da Matteo Luigi Simon nato nel 1761 ad Antonio Ballero de Candia maestro venerabile della loggia Giuseppe Garibaldi del più recente passato.

Come sostiene Annita Garibaldi Jallet nella sua prefazione con questo libro l’autore aggiunge un tassello importante per “la storia della massoneria e di conseguenza la storia della Sardegna e dell’Italia, se è vero, come ebbe a dire Mazzini, che l’unità dell’Umanità si forma su una rete di piccole unità profondamente solidali e fraterne”.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi