Giovedì 1 Dicembre, aggiornato alle 13:32

E’ stato un successo la seconda edizione dell’IRONMAN 70.3 Sardegna

  • In Sport
  • 24 Ottobre 2022, 08:17
E’ stato un successo la seconda edizione dell’IRONMAN 70.3 Sardegna

Si chiude con successo la seconda edizione dell’IRONMAN 70.3 Sardegna

Si è appena conclusa la II edizione dell’Ironman 70.3 Sardegna, che si è svolta nella giornata di oggi, domenica 23 Ottobre 2022, presso il Forte Village e lungo la Costa del Sud Sardegna.

La gara internazionale di triathlon ha preso il via alle ore 9:00 e ha visto la partecipazione di circa 1000 atleti che si sono misurati nelle tre discipline, in una bellissima giornata di fine ottobre, con una temperatura pressoché estiva con l’acqua di 23° e dell’aria di 21°.

Dopo i 1,9 km di nuoto nello specchio d’acqua davanti al Forte Village, gli atleti hanno affrontato la frazione di bici (90 km) passando attraverso i comuni di Domus de Maria, Teulada e Sant’Anna Arresi, per poi scoprire il percorso mozzafiato che si sviluppa in una delle strade panoramiche più suggestive della Sardegna (la Strada Provinciale 71) e concludere con 21 km di corsa lungo la costa di Santa Margherita di Pula, fino alla torre saracena di Cala d’Ostia.

Ha tagliato per primo il traguardo lo svizzero Benjamin Ueltschi in 4:18:19 seguito dall’italiano Omar Gessa, atleta sardo di Pula – uno dei comuni interessati dalla manifestazione – che arriva per secondo al traguardo chiudendo la sua gara in 4:25:19. Chiude il podio il belga Lars Anders in 4:30:34.

È tutto straniero il podio femminile, con la tedesca Caroline Meyer che conquista la prima posizione in in 4:51:36, seguita dalla svizzera Corina Ryf che chiude la gara in 4:54:40 e dall’olandese Rosaline Wedzinga (05:11:04).

La seconda edizione dell’Ironman 70.3 Sardegna, unica gara con il marchio IRONMAN nell’Isola, presente in Italia solo con le due gare di Cervia e Jesolo, è stata una bellissima giornata di sport che ha richiamato nell’Isola, già dalla giornata di giovedì, atleti provenienti da circa 50 nazionalità – soprattutto Italia, ma anche Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera, Olanda, Belgio, Spagna, Polonia fino a Stati Uniti, India e Brasile – che hanno avuto occasione di scoprire i paesaggi mozzafiato della Sardegna meridionale.

Un evento che ha dell’incredibile, dunque, reso possibile anche grazie al prezioso supporto della Regione Sardegna, delle Istituzioni, delle Forze dell’Ordine e all’impegno profuso dai numerosi volontari che hanno dato il loro instancabile contribuito per realizzare questo grande spettacolo.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi