Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:52

Giovane arrestato dalla Polizia per atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata

Giovane arrestato dalla Polizia per atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata

Nella serata del 16 ottobre 2022, a seguito della segnalazione di alcuni cittadini, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Sassari sono intervenuti a Sassari, in viale Dante, per una lite, con l’utilizzo di bastoni, scaturita tra due giovani ventenni, per questioni sentimentali.
Una ragazza presente riferiva ai poliziotti intervenuti che, mentre si trovava in compagnia del fidanzato, si sarebbe presentato l’ex fidanzato, il quale avrebbe iniziato ad inveire in maniera minacciosa contro di loro. Al fine di evitare la colluttazione, la ragazza si sarebbe frapposta tra i due, riportando delle lesioni alla mano, per le quali la stessa si riservava di farsi visitare.
Sul posto, gli agenti rinvenivano una mazza da baseball e un tubo metallico, ragion per cui entrambi i ragazzi, che non sono arrivati alla colluttazione, sono stati denunciati in stato di libertà per il porto di armi od oggetti atti ad offendere.
Successivamente, durante il pomeriggio del 17 ottobre, la ragazza si è presentata presso l’Ufficio Denunce della Questura di Sassari, per sporgere querela contro l’ex fidanzato, per le lesioni riportate durante la lite.
La ragazza ha raccontato al poliziotto dell’Ufficio Denunce che avrebbe ricevuto continui messaggi e chiamate (circa 90), da parte dell’ex fidanzato, tra la sera del 16 e il pomeriggio del 17 ottobre. Vista l’insistenza, la ragazza avrebbe deciso di rispondere ad una delle telefonate e, in questa occasione, l’ex fidanzato avrebbe proferito minacce di morte sia nei confronti della donna che del suo attuale fidanzato.
La ragazza appariva particolarmente agitata e riferiva al poliziotto che, anche mentre lei si trovava presso gli Uffici della Questura, l’uomo, non residente a Sassari, si sarebbe trovato nei pressi della sua abitazione a Sassari.
Su disposizione della Sala Operativa della Questura di Sassari, un equipaggio della Squadra Volante veniva, perciò, inviato nei pressi dell’abitazione della ragazza, dove veniva rintracciato il giovane, il quale, dopo essere stato fermato mentre si allontanava, non forniva spiegazioni circa la sua presenza sul posto.
Pertanto, informato il Pubblico Ministero di turno, l’uomo è stato tratto in arresto per atti persecutori e lesioni personali e tradotto presso la sua abitazione in attesa dell’udienza di convalida.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi