Lunedì 28 Novembre, aggiornato alle 11:51

“Basiti dalla risposta dei nostri “Marina” e “Pier Silvio” locali

“Basiti dalla risposta dei nostri “Marina” e “Pier Silvio” locali

“Ancora una volta, purtroppo aggiungiamo noi,  dobbiamo constatare come il gruppo consiliare di Forza Italia di Alghero da noi stimato in termini di persone, pur di difendere  l’indifendibile, faccia finta di non capire che il raggiungimento del bene comune può essere ottenuto solo attraverso un attenta analisi degli avvenimenti e ad oggi, questi, ci dicono in maniera inappuntabile che un Consigliere Regionale di maggioranza è costretto a spiegare alla stampa locale cosa bisognerebbe fare per salvare l’Ospedale Marino di Alghero invece di agire all’interno dei palazzi perchè questo accada.
Nessuna invettiva dunque contro il nostro Silvio locale ma anzi, ed al contrario, solo un  suggerimento  per evitare che lo stesso un domani possa essere considerato complice di questo scempio. Questo è il motivo per cui rimaniamo davvero basiti dalla risposta dei nostri “Marina” e “Pier Silvio” locali che, ed a differenza di quelli Milanesi,invece di aiutare il loro padre putativo a fare la scelta giusta attaccano a testa bassa chiunque non sia d’accordo con loro.
Dispiace infatti leggere che i nostri colleghi Consiglieri Comunali di Forza Italia ci attacchino definendo il nostro comunicato uno scivolone,  surreale, sgradevole  e mirato a testimoniare la nostra esistenza, (queste si invettive mirata a zittirci), attacchi che rispediamo al mittente e che purtroppo ci ricordano un modo di fare politica che il loro Silvio nazionale oggi sta combattendo in prima linea definendo, chi lo utilizza, “supponente, arrogante e offensivo” (Vedi appunti Berlusconi verso la Meloni).
Per quanto riguarda poi le nostre proposte inerenti la sanità Algherese vorremmo tranquillizzare i consiglieri di Forza Italia visto che queste vengono portate avanti dai nostri consiglieri regionali che giorno dopo giorno, e proprio all’interno di quel palazzo deputato a decidere, combattono contro l’inerzia di questo Consiglio Regionale.
Visto che però, ed al contrario di quanto sostenuto dai Berlusconiani, il nostro modo di fare politica è molto più vicino alla nostra comunità di quanto loro possano anche solo pensare, siamo lieti di accogliere l’invito dei consiglieri berlusconiani a collaborare e questo è il motivo per cui proponiamo a loro, così come al Consiglio Comunale di Alghero tutto, di organizzare a breve una manifestazione sotto il palazzo della regione per denunciare quanto sta accadendo ad Alghero. Siamo sicuri infatti che un iniziativa fuori dal  palazzo della Regione avrebbe un impatto mediatico altamente superiore a quelle locali soprattutto se appoggiata dai vari consiglieri regionali del territorio, che siano essi di maggioranza o di opposizione.
Ci auguriamo dunque che anche il consilgliere Tedde sia presente visto che, e come chiaramente espresso dai consiglieri “berlusconiani”, anche noi riteniamo che sul tema della sanità non ci debbano essere vincoli di partito o di schieramento.”
chiude la nota a firma di Graziano Porcu, Roberto Ferrara, Maria Antonietta Alivesi e Giusy Di Maio


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi