Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:52

La Russa eletto al Senato senza i voti di Forza Italia. Prime tensioni in maggioranza

La Russa eletto al Senato senza i voti di Forza Italia. Prime tensioni in maggioranza

ROMA – Prima seduta alla Camera e al Senato per la XIX legislatura.
Ignazio La Russa è stato eletto presidente del Senato alla prima votazione: l’esponente di Fratelli d’Italia ha ricevuto 116 voti, superata la maggioranza assoluta necessaria per guidare Palazzo Madama. “È stato eletto un patriota“, ha commentato la premier in pectore Giorgia Meloni.

Clima tesissimo in Senato tra alleati di centrodestra. Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, dopo un colloquio con Matteo Salvini nell’aula, si è intrattenuto con Elisabetta Casellati e Francesco Paolo Sisto, i candidati di Forza Italia al ministero della Giustizia che Giorgia Meloni però non vorrebbe.
Berlusconi raccoglie lo sfogo di Casellati, piuttosto arrabbiata. La presidente del Senato uscente, poi, si attacca a Ignazio La Russa. Lo incalza, il meloniano la ascolta ma scrolla le spalle. Passano i minuti, La Russa vota e poi si avvicina a Berlusconi, che pare chiedergli conto di qualcosa. Il neo-presidente del Senato si batte il petto, allarga le braccia, come a dire: io non c’entro. Berlusconi perde la pazienza, batte i pugni sul tavolo e rivolto a La Russa: “Vaffanculo”

Fonte testo e video agenzia Dire – www.dire.it


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi