Sabato 26 Novembre, aggiornato alle 22:56

Piu (Progressisti): “Studenti con disabilità a casa perché sono insufficienti le ore di assistenza

Piu (Progressisti): “Studenti con disabilità a casa perché sono insufficienti le ore di assistenza

Piu (Progressisti): “Studenti con disabilità a casa perché sono insufficienti le ore di assistenza. Regione e enti locali adottino misure urgenti per garantire il diritto allo studio“.  “Apprendo da segnalazioni dirette da parte di genitori e insegnanti, ma anche dagli organi di stampa che, ad anno scolastico iniziato, molti studenti con disabilità siano costretti a rinunciare alle lezioni a causa della carenza di ore di assistenza per educatori e oss” – denuncia Antonio Piu, consigliere regionale dei Progressisti – Non è più tollerabile. Avevo segnalato nei giorni scorsi che stava già accadendo per le scuole del primo ciclo d’istruzione a Sassari – ricorda Piu – ma ora apprendo che tutta la regione, da nord a sud e per tutti i cicli d’istruzione, si trova nella medesima situazione”.  Alcuni enti locali, deputati per legge a garantire il servizio di assistenza, denunciano che le risorse in cassa non sono sufficienti a soddisfare il fabbisogno di ore per tutti gli studenti aventi diritto, a causa sia dell’aumento di richieste, ma anche delle straordinarie condizioni in cui versano i bilanci per via dei rincari delle bollette. Per questo attendono l’erogazione del contributo annuale da parte della Regione: “Ho presentato un’interrogazione rivolta alla giunta regionale e al presidente Solinas per chiedere quali siano le tempistiche previste per l’assegnazione delle risorse del fondo destinato e se non sia a questo punto necessario procedere all’erogazione immediata di un acconto sulle risorse programmate, al fine di alleviare la situazione di difficoltà manifestate dagli enti locali. In ultima istanza se non ritengano procedere, in via immediata, alla presentazione di un’apposita norma, da approvare in via d’urgenza, che consenta di incrementare le risorse destinate agli enti locali”. “Ricordo inoltre la richiesta unanime alla Giunta regionale, manifestata anche attraverso la votazione di un apposito ordine del giorno nell’ultima seduta dell’Assemblea consiliare, di un intervento immediato e urgente, oltre che a favore delle famiglie, anche a favore degli enti locali con specifiche misure finanziarie finalizzate a garantire il mantenimento dei servizi essenziali per le collettività amministrate”. “É necessario assicurare il diritto all’istruzione, costituzionalmente garantito, a tutti gli studenti e a tutte le studentesse, non è più tollerabile – conclude Piu – che ci siano parte di questi costretti a rinunciare alle lezioni perché i tempi di reazione di questa giunta sono fuori dalla realtà”.

 

Cordiali saluti e buon lavoro.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi