Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Mario Bruno e Paola Deiana: Solinas basta scuse sulla 4 corsie, subito in appalto

Mario Bruno e Paola Deiana: Solinas basta scuse sulla 4 corsie, subito in appalto

“Si vada immediatamente in appalto con i lotti 1 e 4 della Sassari-Alghero: basta scuse, basta uso del condizionale, è vergognoso che una quattro corsie si interrompa a pochi chilometri dalla città, in piena campagna, e si continui con atteggiamenti dilatori”.
Ad affermarlo Paola Deiana, deputata uscente, che nel corso del mandato parlamentare ha seguito passo passo l’iter e ottenuto la messa in sicurezza delle risorse fino a tutto il 2023 e Mario Bruno, attuale consigliere comunale e sindaco uscente, con Paola Deiana tra i protagonisti dello sblocco della pratica negli anni scorsi da parte del Governo. I due esponenti politici passano ora all’attacco.
“E’ quasi ridicolo utilizzare la comunicazione istituzionale della Regione per un laconico comunicato che si limita a dirci che la gara per il completamento di sette chilometri della 4 corsie, che dovrebbero finalmente collegare Sassari e Alghero, “potrebbe essere” (si, c’è scritto potrebbe essere!) bandita entro la fine dell’anno. E’ inconcepibile – proseguono Bruno e Deiana – usare ancora il condizionale da parte della Giunta Regionale soprattutto dopo aver sentito – in campagna elettorale – il Presidente della Regione Christian Solinas affermare di aver trovato i 35 milioni che ancora servivano per andare in appalto, attraverso il definanziamento della strada 554 cagliaritana, in un tratto non ancora cantierabile. L’ANAS non può far altro che attendere l’approvazione definitiva da parte del Commissario per le opere strategiche in Sardegna, Christian Solinas, e procedere al bando”. Allora – affermano Deiana e Bruno – si tolgano tutti i condizionali, tutte le prudenze, si diano certezze. Si parli con atti”. Le risorse sono al sicuro grazie al finanziamento del 2015 nello Sblocca Italia e ai finanziamenti regionali degli scorsi anni, mantenute grazie al costante pressing sui governi negli anni e agli interventi legislativi sempre puntuali, per il lavoro costante dei rappresentanti del territorio, a cominciare da Paola Deiana e Mario Bruno. “Ora basta – concludono – si proceda subito all’appalto e velocemente alla posa della prima pietra”.Chiude la nota a firma di Mario Bruno e Paola Deiana


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi