Lunedì 30 Gennaio, aggiornato alle 22:40

Massimiliano Fois ha ricevuto a Cremona il Premio dall’Associazione Liuteria Artistica

Massimiliano Fois ha ricevuto a Cremona il Premio dall’Associazione Liuteria Artistica

COMUNICATO STAMPA

Ennesimo riconoscimento per lo scrittore Massimiliano Fois, che il 21 settembre ha ricevuto a Cremona il Premio  2022 con la motivazione: “Una vita dedicata alla promozione dell’arte e della musica”. l’A.N.L.A.I. e’  l’Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana

Fois, saggista, narratore e poeta, è dal 2019 Direttore artistico del Museo Antoine de Saint-Exupéry Alghero, dell’Area Marina Protetta Capo Caccia Isola Piana e continua a collezionare premi importanti per la sua carriera tra i quali ricordiamo il primo Premio Salvatore Quasimodo, finalista al Premio Alda Merini e innumerevoli altri.

A breve, in stampa nuove pubblicazioni dell’autore, tra le ultime, ricordiamo la recente seconda edizione aggiornata del saggio “Fratelli nel silenzio. Massoneria e associazioni Filantropiche ad Alghero” con la prefazione di Annita Garibaldi per le Edizioni Nemapress.

Nel corso degli anni ha dimostrato una maturità artistica raggiunta con lo studio e con l’allestimento di esposizioni a carattere storico legate al territorio, soprattutto Alghero, sua città natale. Il maggior carattere della sua capacità espositiva è quello di suscitare emozioni nascoste e non ancora rilevate nell’animo del visitatore, come è avvenuto nel caso della mostra “Bagagli in sospeso. Ebrei in transito dall’Idroscalo di Porto Conte” in collaborazione con Valentina Piredda Sardinia, che ha visto esposti capi di abbigliamento e casse da viaggio di famiglie ebree in fuga dall’invasione nazista nei paesi dell’Est e lasciati in deposito presso alcune famiglie di Alghero. Ultimamente, sta portando in scena anche un suo monologo dal titolo “Un amore di suora ” con la regia e interpretazione di Elisabetta Dettori e le musiche di Quirico Solinas.

L’Academia Cremonensis ha riconosciuto l’impegno dell’autore  nella divulgazione della storia e della cultura. Il M.A.S.E. custodisce dentro lo storico scrigno della Torre Aragonese di Porto Conte, una copia, eseguita dai liutai dell’Academia, del violino Stradivari che fu di propietà dello scrittore francese. Ad accompagnare lo scrittore, si è recato a Cremona anche il Presidente del Parco Naturale Regionale di Porto Conte e dell’Area Marina Protetta Capo Caccia Isola Piana Raimondo Tilloca.

 

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi