Sabato 26 Novembre, aggiornato alle 22:21

VIDEO – 9° raduno delle Fiat 500 Club Italia ad Alghero. Domenico Giuseppe Sotgiu: promuovere il territorio e le sue eccellenze

VIDEO – 9° raduno delle Fiat 500 Club Italia ad Alghero.  Domenico Giuseppe Sotgiu: promuovere il territorio e le sue eccellenze

Il successo dei raduni della Fiat 500 sta tutto nei numeri. All’inizio erano solo otto equipaggi, oggi, con il 9° raduno,  si è arrivati a 35, ma sarebbero potuti essere stati di più se non si fossero chiuse le adesioni”.

Sono le prime affermazioni dell’algherese Domenico Giuseppe Sotgiu, noto Pino un vero appassionato cultore della Fiat 500 che da qualche anno, sulla scena, organizza eventi di ottima caratura. Pino Sotgiu è il fiduciario del Fiat 500 club Italia, il più grande club di modello al mondo dedicato alla Fiat 500 storica. L’Associazione fondata Garlenda nel 1984 ha come obiettivo promuovere e valorizzare la 500 e la sua valenza, dal punto di vista sociale e di costume. Un club unico ed esclusivo e articolato in 180 fiduciari che ogni anno organizzano in tutto il territorio nazionale oltre 250 raduni.

Pino Sotgiu è il fiduciario in Sardegna, l’unico e riconosciuto dal Club Italia, che ancora si è proposto di portare ad Alghero gli appassionati e cultori della celebre Fiat 500. E quando si parla di questo tipo di attività, si finisce dritti a parlare della capacità di chi organizza di promuovere il territorio, in tutte le sue valenze, con un segmento, quello del turismo automobilistico, che unisce passione , voglia di conoscenza e soprattutto disponibilità alla mobilità.

Quando si parla di turismo automobilistico, si deve tenere molto presente che questo segmento annovera persone che si muovono in un ambito territoriale e regionale,  prediligendo la conoscenza e soprattutto l’approccio al consumo dei prodotti del territorio.

A sentire le parole dell’intervista che vi proponiamo, si capisce che Domenico Giuseppe Sotgiu ha quasi innata la capacità di rapportarsi con i segmenti produttivi del territorio, che si rendono disponibili, ad accogliere questo segmento di attività, che produce ricadute economiche certificate.

Imprese ricettive, produzioni vitivinicole, produttori di olio, attività di ristorazione e dell’artigianato  locale, sono dentro questo progetto programmato in due intense giornate

Domenico Giuseppe Sotgiu  ad Alghero è un punto di riferimento certo. La sua mission, vede al primo posto la promozione del territorio, una piccola macchina che genera una micro economia,  molto più che di nicchia. Una passione che lo assorbe completamente poiché ci sono da mettere appunto tante piccole sfaccettature, che riguardano la ricezione, che riguardano i movimenti, che riguardano le soste degli appassionati, e tutto deve procedere con ordine, tutto autorizzato tutto secondo canoni ben stabiliti, dove niente è lasciato al caso. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero, presente nel cartellone degli eventi pubblicizzati per il mese di Settembre nel San Miquel Festival.

Il nono raduno della Fiat 500 e derivate, anni 1957 1975 ha il seguente programma. Sabato 24 settembre alle ore 11:00 un incontro dei partecipanti presso la cantina di Santa Maria la Palma, con visita all’azienda vitivinicola e al termine della visita la partenza delle autovetture in direzione Stintino e Argentiera dove si prevede intorno alle 17:30 il rientro ad Alghero, nel  Bar la Piazzetta in via De Gasperi, dove verrà offerto un aperitivo da parte del coordinamento di Alghero con relativa accoglienza a tutti i partecipanti, e si raccoglieranno le iscrizioni insieme al ritiro del Welcome Bag.  Alle 19 la serata libera per la visita nel centro storico di Alghero con sosta delle autovetture ai Bastioni Cristoforo Colombo.

Domenica 25 Settembre alle ore 8:00 nei  Bastioni Cristoforo Colombo c’è il ritrovo delle autovetture per l’accoglienza,  per raccogliere l eventuali iscrizioni, poi alle 11:30 partenza per un tour al Belvedere di Capo Caccia. Alle ore 13:00 in programma il pranzo conviviale presso il ristorante Le Pinnete strada Vicinale Guarda Grande, al termine del pranzo le premiazioni e la consegna dell’attestato a tutti i partecipanti.

una nota a margine puramente informativa l’iscrizione al raduno è di 10 €, il pranzo per adulti di 35 € a persona mentre i bambini pagano solo 10 €.

Il tour programmato della Sardegna continua poi nei giorni dal 26 settembre sino al 2 ottobre dove si svolgerà il sesto tour per soli Fiat 500 derivate riservato agli amici cinquecentisti sardi e continentali.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi