Giovedì 29 Settembre, aggiornato alle 20:24

ALGHERO MARATHON ALLA MEZZA MARATONA DEL GIUDICATO CAPRERA E CORRI IN ROSA 2022

  • In Sport
  • 20 Settembre 2022, 15:04
ALGHERO MARATHON ALLA MEZZA MARATONA DEL GIUDICATO  CAPRERA E CORRI IN ROSA 2022

Fu l’ultima gara podistica disputata in Sardegna prima del lockdown del marzo 2020 preambolo dell’inizio della pandemia. Dopo oltre due anni e mezzo, saltando l’edizione 2021 e posticipando da febbraio a settembre quella 2022, è ritornata la mezza maratona del Giudicato ad Oristano. Ad organizzare l’evento, che l’anno prossimo è già in calendario per il 26 febbraio ed aprirà in Sardegna la stagione 2023 su strada, è l’associazione locale mezza maratona del Giudicato guidata da Roberto Sassu  assieme alla Dinamica Sardegna ed il supporto del Marathon Club Oristano. Oltre alla gara sui 21km, che ha visto tagliare il traguardo 162 atleti, era in programma una 5km non competitiva per un totale di quasi 400 persone presenti. Numeri di gran lunga inferiori rispetto al 2020 dove alla partenza c’erano un migliaio di runners. Per tutti i partecipanti il via è stato dato davanti alla Cattedrale di Santa Maria in via Duomo. L’abbassamento delle temperature con termometro sui 19° è stato di grande aiuto per gli iscritti. Dopo un piccolo giro nel centro storico il gruppo si è diretto verso il ponte sul fiume Tirso per poi raggiungere il santuario della Madonna del Rimedio. Da qui direzione Torre Grande verso il Pontile dove si è costeggiata la pineta e il lungomare. Superata la torre il giro di boa con rientro verso il centro abitato attraverso il nuovo ponte di Brabau dalla zona di Sa Rodia e nuovo giro per le principali vie del centro storico ed arrivo nel punto in cui la domenica e il martedì di Carnevale viene posizionata la celebre stella a otto punte della Sartiglia. Partenza preceduta da un minuto di raccoglimento in memoria di Gianni Murgia, figura di spicco dell’atletica oristanese, e delle vittime dell’alluvione che ha recentemente colpito le Marche.  Alghero Marathon presente con nove rappresentanti e con ben quattro atlete tra le prime tredici della classifica assoluta femminile. Daniela Perinu ha ottenuto il sesto posto assoluto tra le donne ed il primo di categoria SF45 in 1h33’05 migliorando di quattro minuti la prestazione registrata sempre ad Oristano nel 2019. Primo posto tra le SF40 ed ottavo assoluto per Paola Pala (1h35’59) mentre hanno anch’esse centrato un podio di categoria SF50 Giovanna Panai (1h43’21)e Daniela Zedda (1h44’35) rispettivamente undicesima e tredicesima della classifica femminile. In campo maschile Luigi Pisanu quinto tra gli SM45. Presenti ad Oristano anche Gianluca De Filippis, Raffaele Piras, Giuseppe Baffo e Walter Trova. L’ottava mezza maratona del Giudicato è stata vinta da Oulaid Abdelkader, che ritroveremo tra due domeniche ad Alghero, e da Raimonda Nieddu.

In contemporanea si è disputata la seconda edizione della mezza maratona di Caprera, 21km quasi interamente da percorrere sull’isola di Caprera, immenso parco di pini e macchia mediterranea lungo un percorso collinare di strade asfaltate con un tratto di 2,5 km in terreno battuto. Dopo il passo della Moneta, sullo scenografico ponte bianco, ci si immerge nell’isola dell’Eroe dei due mondi, tra spiagge di sabbia fine e mare cristallino, si costeggiano Arbutricci e la sua fortezza, ora Memoriale in ricordo delle gesta di Garibaldi, la seconda fortezza di Poggio Raso, dove il panorama si estende fino alla costa Smeralda, immergendosi tra viali di pini frondosi nella strada principale fino alla casa Museo Garibaldino. Il ritorno in rettilineo nella piazza di Moneta. Ad organizzare SportIsola. In 125 hanno portato a termine i collinari 21km. Per la spedizione dell’Alghero Marathon è stato un autentico trionfo con tre primi posti di categoria per Giuseppino Cossu (1h19’44, SM40), Angelo Tiloca (1h24’57, SM45) e Rossella Soriga (1h51’, SF55). Cossu e Tiloca hanno chiuso rispettivamente al quarto e settimo posto assoluto maschile. Vittoria finale di Oleksandr Choban e Leonarda Cantara.

A Sassari, infine, è tornata la Corsa in Rosa, undicesima edizione, manifestazione sportivo-sociale promossa dall’associazione Currichisimagna in collaborazione con l’Uisp di Sassari. L’evento sportivo-solidale vuole essere un’attività volta alla sensibilizzazione su quelle che sono le tematiche contro la violenza sulle donne. Sei chilometri con partenza da piazza d’Italia. Podio di categoria per Monica Dessì (seconda SF50) e Claudio Barbero (terzo SM40). In gara tra i bluerunners Roberto Flore, Gianluca Piras e Giacomo Carboni.

Sabato sera appuntamento con la Corri Ittiri e poi occhi puntati al 2 ottobre con la quinta Alghero Half Marathon e Diecimila.

 

Courtesy by Marcello Moccia per Alghero Marathon

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi