Lunedì 30 Gennaio, aggiornato alle 21:50

XXII Rassegna Internazionale Organistica – Domenica Christian Bacheley in concerto ad Alghero

XXII Rassegna Internazionale Organistica – Domenica Christian Bacheley in concerto ad Alghero

Arte in Musica – XXII Rassegna Internazionale Organistica, 

domenica ad Alghero concerto di Christian Bacheley

L’organista francese eseguirà nel duomo di Santa Maria musiche di Bach, Buxtehude, Franck, Dandrieu e altri autori francesi

Un altro ritorno e un nuovo appuntamento con la grande musica inserito nel calendario della XXII Rassegna Internazionale Organistica, promossa dall’Associazione Arte in Musica all’interno del più ampio Festival del Mediterraneo. Domenica 4 settembre alle 21, nel Duomo di Alghero, l’organista francese Christian Bacheley, già applaudito ospite della Rassegna nel 2019, proporrà un concerto con musiche di Bach, Buxtehude, Franck, Dandrieu e altri autori francesi. 

La Rassegna Internazionale Organistica (direttore artistico è il maestro Ugo Spanu) è l’unica manifestazione concertistica in Sardegna riservata all’organo strutturata in tappe in diverse località, da Sassari ad Alghero, da Lanusei ad Ozieri, da Aggius a Galtellì e Orosei. È proposta all’interno del Festival del Mediterraneo, che anche quest’anno vede confermata la fiducia delle istituzioni, con il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Sardegna – Assessorato alla Pubblica Istruzione Beni Culturali Spettacolo e Sport, della Presidenza del Consiglio regionale della Sardegna, della Fondazione di Sardegna, della Camera di Commercio di Sassari – Progetto Salude&Trigu, di Chilivani Ambiente, del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero. 

Nel dettaglio, Bacheley eseguirà: di Jean-François Dandrieu, Offertoire en ré mineur; di Claude Balbastre, Noël “Où s’en vont ces gays bergers”; di Dietrich Buxtehude, Passacaille en ré mineur; Johann Sebastian Bach, Pièce d’orgue BWV 572 (Très vitement, Gravement, Lentement); di Léon Boëllmann, Prière à Notre-Dame e Toccata de la Suite Gothique; di Olivier Messiaen, Les Bergers de la Nativité; di César Franck, 3ème Choral en la mineur.

La serata sarà presentata da Carmela Mura Monfardino, che introdurrà le singole composizioni con alcune note di carattere storico e musicale.

Christian Bacheley. Nato a Dole nel 1955, ha iniziato a studiare organo a Besançon con Jeanne Marguillard, allieva di Louis Vierne. Ammesso poi al Conservatorio di Lione, fu allievo di Françoise Redon (pianoforte) e Louis Robilliard (organo). Seguono poi l’incontro e le varie masterclass con Marie-Claire Alain, determinanti nel suo orientamento. Lavora in direzione di coro con Philippe Caillard e Alain Chobert. Direttore dell’EMM d’Arbois dal 1983 al 2015, organista della chiesa di Saint-Just d’Arbois dal 1985, ha fondato il Coro Opus 39 nel 1991. Sull’organo storico di Arbois (Carouge 1728 – Aubertin 1985 – Formentelli 2017) ha inciso diversi dischi, tra cui la registrazione nel 2018 di suite di Clérambault insieme a quelle del compositore canadese Denis Bédard. Le sue tournée lo hanno portato a suonare, oltre che in Francia, anche in Svizzera, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Belgio, Lussemburgo Polonia, Inghilterra, Spagna, Italia, Canada, Stati Uniti. È direttore artistico del “Festival International d’Orgue d’Arbois” sin dalla sua creazione nel 2000.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi