Venerdì 3 Febbraio, aggiornato alle 23:14

In ricordo di Marcella Zucca. Il Corpo dei Barracelli regalano un serata commemorativa di grande impatto emotivo

In ricordo di Marcella Zucca. Il Corpo dei Barracelli regalano un serata commemorativa di grande impatto emotivo

“Ieri abbiamo ricordato Marcella festeggiando, come avrebbe voluto lei, il suo compleanno. Con i suoi genitori e tutta la sua famiglia, i suoi colleghi della compagnia Barracellare guidati dal comandante Riccardo Paddeu, le hanno voluto intitolare la stanza nella quale svolgeva il suo volontariato, con una targa ricordo. Tantissimi amici di Marcella hanno partecipato insieme alle autorità civili e militari testimoniando quanto lei abbia lasciato a tutti noi un grande esempio di dedizione al servizio degli altri”, sono le parole dl Sindaco Mario Conoci intervenuto ieri in un toccando ricordo di Marcella Zucca”
Sono le parole del sindaco di Alghero Mario Conoci intervenuto ieri in un toccante ricordo in memoria di Marcella Zucca. Nella sede dei Barracelli di Alghero in Via Costa c’è stato un grande ritrovo, con la presenza di uomini dell’arma dei Carabinieri, della Marina, della Finanza e della Polizia Locale. Presente anche il Presidente del consiglio regionale Michele Pais, il Presidente del parco Regionale di Porto Conte Raimondo Tilloca, e tantissima gente che ha voluto testimoniare con la presenza il grande ricordo e il vuoto che questa donna ha lasciato nella comunità algherese e nella sua famiglia.

 

Al microfono si sono avvicendate  le testimonianze di quanti hanno conosciuto la Marcella sia come volontaria della Croce Rossa, sia con l’attività del corpo barracellare,  all’interno del quale ha lasciato un segno indelebile delle sue capacità, non solo organizzative-amministrative ma anche operative sul campo. Per lei è stato in coro di ricordi, dove il motivo dominante è stato sempre uno: il grande cuore, la passione e la sua grande umanità.
Momenti toccanti di viva commozione, quando ha preso la parola il Presidente del Consiglio Regionale Michele Pais,  che con la donna aveva una rapporto molto particolare e di legame affettivo.
Lo stesso Capitano  Riccardo Paddeu ha parlato “rotto” dall’emozione, gli stessi amici  e i familiari, non hanno potuto trattenere le lacrime,  mentre che sullo schermo passavano veloci le immagini di una donna solare, sulle note di una canzone di Celia Cruz La vida es un Carnaval.
Dopo lunghi momenti di riflessione, e gli applausi convinti e liberatori  di non meno di un centinaio di persone presenti, la famiglia ha voluto ricordare e festeggiare il 49º compleanno di Marcella, con un rinfresco tenuto laddove lei ha lasciato un pezzo della sua vita: il cortile della compagnia dei Barracelli di Alghero. La targa in suo ricordo, affissa proprio negli spazi interni da lei occupati, consegnano alla memoria futura, e per sempre il ricordo di una donna, Marcella Zucca, che da tutti è stata portata ad esempio.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi