Giovedì 2 Febbraio, aggiornato alle 23:14

Incidente di Porto Conte – La donna ancora in Rianimazione è stata operata, ridotta la sedazione, ci sono piccoli miglioramenti

Incidente di Porto Conte – La donna ancora in Rianimazione è stata operata, ridotta la sedazione, ci sono piccoli miglioramenti

Ci sono pervenute numerose richieste per sapere come procede il ricovero della donna finita in rianimazione a Sassari,  a seguito di un incidente nella notte di fra sabato e domenica scorsi poco prima della rotatoria di Porto Conte (LEGGI).

La donna come anticipato nei giorni scorsi, giovedì è stata sottoposta ad intervento chirurgico per stabilizzare la frattura del bacino (LEGGI). Intervento avvenuto, e a detta di medici e familiari riuscito.

La donna, ricordiamolo,  era tenuta dai medici in coma  farmacologico.

Ieri si è appreso che la donna è  stabile , con piccoli miglioramenti . I medici hanno ridotto la sedazione e si intravedono segni di risveglio.

E’ un familiare che ci confida che “bisogna solo aspettare che si svegli senza agitarsi , questa è la cosa più importante e che aiuterà in tutto il processo di recupero” .

Ora si attende di vedere la donna, 53enne, che sia cosciente , ma, si può immaginare, non sarà facile la presa di coscienza della  situazione. Importante in questo frangente  la reazione e la gestione della tensione, dove la calma è fondamentale. I medici hanno chiesto ai familiari di parlarle e cercare nei limiti del possibile di tranquillizzarla. Un percorso come intuibile facile a dirsi ma davvero complicato.

La donna ricordiamolo, in conseguenza dell’incidente,  è politraumatizzata, ha avuto delle emorragie, ed è sotto stretto controllo medico, in questa fase cruciale della degenza post operatoria.

Il marito, che era alla guida dello scooter (la donna sedeva nel sedile posteriore), si sente un mezzo miracolato, per lui “solo” la frattura di una costola ed escoriazioni varie.

Oggi sarà il quarto giorno post operatorio, e soprattutto si dovranno notare ulteriori e significativi segnali, perché la riduzione della sedazione ormai in atto, prevede il risveglio totale della donna, ricordiamolo ricoverata all’Ospedale SS Annunziata di Sassari, al quinto piano dove si trova il Reparto di Anestesia e Rianimazione. Il marito e le sue due figlie stanno vivendo ore di profonda preoccupazione, i piccoli segnali ricevuti sono indicativi, ma vorrebbero, ed è questo il loro auspicio, che si sciogliesse la prognosi, e sarebbe questo un segnale che darebbe certezze sul futuro del loro congiunto.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi