Venerdì 3 Febbraio, aggiornato alle 23:14

Tutto fermo per la quattro corsie Sassari-Alghero, Paola Deiana: “Pais e Tedde complici del silenzio”

Tutto fermo per la quattro corsie Sassari-Alghero,  Paola Deiana: “Pais e Tedde complici del silenzio”

Tutto fermo per la quattro corsie Sassari-Alghero. Paola Deiana: “Pais e Tedde complici del silenzio”. “Come mai non sollecitano Solinas, colpevole dello stallo sulla partenza dei lavori?”

“Il silenzio, lo sappiamo, non si addice né a Pais né a Tedde. Per questo stride il totale disinteresse degli onorevoli per il proprio territorio relativamente ai lavori della SS291. Quella infrastruttura per cui hanno speso parole e parole, fino a quando evidentemente gli conveniva”.

A dirlo è la deputata di Impegno Civico Paola Deiana.

“Fino alla nomina di Christian Solinas a Commissario straordinario per la viabilità in Sardegna – continua la parlamentare – dall’inizio del mio mandato da deputata ho messo al riparo i finanziamenti e affrontato con decisione questo cammino lungo e travagliato, anche spiegando perfettamente la situazione ai politici del territorio durante il famoso consiglio comunale aperto, organizzato ad Alghero dopo il parere negativo arrivato dal Ministero dei beni ambientali al proseguimento dell’arteria a quattro corsie. Superato anche quest’ultimo ostacolo, la notizia della nomina di Solinas era stata accolta da tutti in maniera decisamente positiva. La strada sarebbe dovuta essere tutta in discesa”.

“Lo stesso Pais e Tedde avevano esultato a settembre 2021. Il primo aveva dichiarato ‘finalmente potremo incidere in prima persona sul territorio per realizzare una moderna ed efficiente rete viaria’, il secondo aveva affermato che ‘la nomina del Commissario straordinario nella persona del Presidente Solinas costituisce un evento cardine per il rilancio del territorio del nord ovest della Sardegna. Ora occorre andare spediti verso lo sblocco dei lavori e il completamento di questa infrastruttura’. Dunque, mi domando: cosa è cambiato per loro? Hanno sollecitano il Governatore, colpevole dello stallo sulla partenza lavori? L’Anas attende ancora una risposta da Solinas che chiede di convalidare la richiesta al Ministero delle Infrastrutture per ulteriori 38 milioni di euro”, conclude Paola Deiana.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi