Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Il programma delle conferenze all’UTE di Alghero, comincia Alessandra Derriu e prosegue Alessandra Casu

Il programma delle conferenze all’UTE di Alghero, comincia Alessandra Derriu e prosegue Alessandra Casu

“Proseguono nel mese di maggio le conferenze dell’Università della Terza Età ad Alghero. Martedì 17 maggio alle ore 16,30 presso la sede di via Sassari, 179, la  dottoressa Alessandra Derriu, storica, archivista, e scrittrice , porterà avanti il suo Seminario di Storia con la lezione dal titolo “Reati e peccati Alghero e la Sardegna nel 1500. ” Un altro viaggio nella storia, nelle tradizioni e nei costumi, nella devozione, e nella superstizione nella religiosità popolare.  Nei secoli passati, più che ora, la concezione del peccato era indissolubilmente legata a quella del reato, giustizia divina e terrena percorrevano la stessa strada verso la redenzione, il vivere civile, la legalità, ma anche il buon costume e la buona condotta. Nelle leggi emanate nel XVI sec. dal vescovo di Alghero,  valide in tutta la diocesi che a quel tempo arrivava a  fino ai territori di  Nuoro,  e che avevano ingerenza quindi in gran parte della Sardegna, sono numerosissimi i provvedimenti che equiparano il peccato al reato. La stessa confessione oltre ad essere un sacramento poteva avere risvolti giudiziari. I peccati di eresia, magia e superstizione, per esempio, se denunciati in confessione come era obbligo fare, davano il via ad indagini che spesso avviavano il procedimento penale del Tribunale dell’Inquisizione. Inoltre non era possibile ricevere l’assoluzione da alcuni peccati con il solo atto di pentimento, bisognava porre rimedio al peccato e al conseguente reato commesso, per esempio nei casi di usura,  furto o di detenzione di cose rubate. Alcuni peccati molto gravi, reati appunto non solo contro la fede ma contro le persone e i loro beni, potevano essere assolti solo dal vescovo, tra questi l’omicidio, il falso giuramento, i falsari di pesi e misure, gli incendiari etc. 

Giovedì 19 Maggio alle ore 16.30 presso la Sede di Via Sassari 79-
la Professoressa Alessandra Casu , Professore Associato presso il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università di Sassari  terrà la seguente Conferenza:
“Una (bella) Storia Italiana e (anche un pò Sarda e Algherese”. Settima Parte.
Si ringrazia per la cortese disponibilità.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi