Mercoledì 10 Agosto, aggiornato alle 14:20

Bandi Pnrr, il Comune di Stintino punta sull’asilo nido, lo dichiarano il Vice Sindaco Schiaffino e l’Assessora Demotis

Bandi Pnrr, il Comune di Stintino punta sull’asilo nido, lo dichiarano il Vice Sindaco Schiaffino e l’Assessora  Demotis
Bandi Pnrr, il Comune punta sull’asilo nido . In questi giorni la presentazione delle schede per richiedere il finanziamento. Si concorre per un finanziamento di 800mila euro, a disposizione l’area su cui edificare
Stintino 1 aprile 2022 – «L’amministrazione comunale è pronta a partecipare ai possibili bandi che si dovessero presentare, anche quelli del Pnrr. E tra questi quello per il finanziamento destinato alla costruzione dell’asilo nido, per i bambini da 0 a 3 anni, che si prevede debba sorgere in un’area di proprietà del Comune, tra via Trabuccato e via Cala Sant’Andrea». Lo hanno detto nei giorni scorsi l’assessore alla Cultura Francesca Demontis e il vicesindaco Angelo Schiaffino, intervenuti durante l’ultima seduta consiliare in risposta a una interpellanza presentata dai consiglieri di opposizione.
Il Comune concorre per un finanziamento di  circa 800mila euro e mette a disposizione l’area sulla quale potrebbe anche edificare l’asilo. In questi giorni sono state presentate le schede con i progetti.
«Abbiamo preso in considerazione anche altri bandi – hanno detto i due rappresentanti della giunta di Antonio Diana – a esempio quello per i centri sportivi che, tuttavia, per particolari requisiti richiesti abbiamo dovuto accantonare, perché non adatto. Lo stesso è stato fatto con quello destinato ai borghi con meno di 1.300 abitanti e in via di spopolamento: come comune costiero Stintino non rientrava».
Assessora e vicesindaco hanno fatto sapere quindi che l’amministrazione sta valutando l’ipotesi di partecipare a nuovi bandi anche con altri Comuni.
I due amministratori hanno inoltre sottolineato come sia necessario avere personale dedicato per lo studio di questi bandi, che richiedono uno sforzo notevole di analisi e preparazione.
«Appena vedremo l’occasione per l’apertura di nuove opportunità potremo anche considerare la partecipazione di professionisti esterni, in grado di supportare l’azione dell’amministrazione», hanno concluso Demontis e Schiaffino.
Nella stessa seduta consiliare, inoltre, sono stati approvati i punti all’ordine del giorno: il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio e la rettifica della delibera relativa alla nomina del revisore dei conti.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi