Martedì 31 Gennaio, aggiornato alle 22:40

Il Comitato Punta Giglio Libera scrive ai Consiglieri Comunali: c’è un provvedimento interdittivo della Regione dell’attività “Casa per ferie” ma rigettato dal Servizio SUAPE del Comune di Alghero

Il Comitato Punta Giglio Libera scrive ai Consiglieri Comunali: c’è un provvedimento interdittivo della Regione  dell’attività “Casa per ferie” ma rigettato dal Servizio SUAPE del Comune di Alghero

Di seguito una nota firma del Presidente del Comitato Punta Giglio Libera che si rivolge atutti i Consiglieri Comunali di Alghero, si legge:

Signore/i Consigliere/i, 

Vi inoltriamo, per dovuta conoscenza, la nota inviata dal Comitato “Punta Giglio libera” alla Regione Sardegna con richiesta di nomina, ai sensi del’art. 9 della L.R.  9/2006, di commissario ad acta per l’adozione, in via sostitutiva, del PROVVEDIMENTO INTERDITTIVO alla prosecuzione dell’attività “casa per ferie” da parte della Società Cooperativa Quinto Elemento, emesso dall’Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio ma rigettato dal Settore V- Servizio SUAPE del Comune di Alghero.

Tale richiesta, sostenuta e sottoscritta anche da Italia Nostra Sardegna, Legambiente Alghero, Siamo Tuttimportanti Sassari, Liberu, Sardenya i Libertat, Sardegna Possibile, Movimento5Stelle Alghero, con la recente adesione di Lipu Coordinamento Regionale e Associazione Earth Gardeners, si è resa necessaria a seguito del conflitto venutosi a creare tra Regione e Comune in merito alla pratica, avviata presso lo sportello SUAPE del Comune di Alghero, relativa alla dichiarazione di avvio attività “casa per ferie” con denominazione “Rifugio di mare” presentata dalla Società Cooperativa Il Quinto Elemento.

Nonostante l’Assessorato Regionale, con una articolata argomentazione, abbia certificato l’assenza, in capo alla Società Cooperativa Quinto Elemento, dei titoli giuridici richiesti dall’art.16, comma 5 della L.R.  16/2017 per l’avvio della summenzionata attività, ovvero il requisito soggettivo di “organizzazione operante senza scopo di lucro” e il requisito funzionale di fornitura dei servizi alle sole categorie contemplate dal predetto art. 16, comma 5, chiedendo conseguentemente l’adozione del PROVVEDIMENTO INTERDITTIVO, il Servizio Sviluppo Economico / Attività Produttive del Comune confermava il proprio parere favorevole e, disattendendo il parere della Regione, senza confutarne le argomentazioni, in assenza dei dovuti approfondimenti di competenza, invitata il servizio SUAPE ad astenersi dall’emettere il provvedimento interdittivo all’esercizio dell’attività.

Come appare chiaro, il Comune, nell’esercizio di poteri che gli sono per legge delegati, e che sarebbero normalmente di pertinenza regionale, ha offerto, su questa pratica, una interpretazione delle norme che la Regione in nessun modo condivide e che è assolutamente priva di basi giuridiche. Pertanto, chi esercita la rappresentanza in Consiglio Comunale, ha il dovere di stabilire, come in tutti i passaggi di questa vicenda, se chi esercita legittimamente il potere decisionale lo stia facendo a norma di legge o secondo una propria personale interpretazione che non ha riscontro nella legge.

Per consentirVi di prendere una posizione pubblica a favore della legalità, perché di questo si tratta, vi invitiamo a partecipare all’incontro che si terrà il giorno martedì 1° febbraio alle ore 18 presso la Sala della Biblioteca dell’Obra Cultural in Via Ardoino (Piazza del Teatro).

L’incontro si svolgerà nel rispetto delle Misure sull’emergenza coronavirus (COVID-19). Nell’inviare a tutti Voi i nostri più cordiali saluti, si spera di poter raccogliere la vostra più ampia partecipazione all’iniziativa” conclude Giovanni Oliva Presidente del Comitato Punta Giglio Libera

LEGGI       Nota a Regione attività Quinto Elemento-signed

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi