Lunedì 23 Maggio, aggiornato alle 23:22

Franca Masu canta Piazzolla nello spettacolo di chiusura del Cap d’Any

  • In Eventi
  • 7 Gennaio 2022, 12:47
Franca Masu canta Piazzolla nello spettacolo di chiusura del Cap d’Any

Franca Masu sabato notte diventa argentina. Lo diventerà nella voce, nella pronuncia di un castigliano “rio platense”, nella passionalità del canto. Entrerà profondamente in un repertorio non suo, lontano  da lei migliaia e migliaia di chilometri. E’ l’universo Piazzolla  quello che l’artista di Alghero ha scelto di attraversare. Da quel suo angolo di Mare Nostrum Franca Masu naviga col suo canto fino a BuenosAires, senza strappi , bensì con una continuità che va a rafforzare la sua anima latina, mediterranea e ispanica.

Franca Masu incontra il tango nel 2004 quando inizia il sodalizio artistico con Fausto Beccalossi, uno dei piú grandi fisarmonicisti della scena europea e il pianista Oscar Del Barba. Intraprenderanno insieme un lungo cammino tanguero che li porterà a pubblicare l’albm Hoy como Ayer, apprezzatissimo dalla critica argentina, e insieme saliranno sui  piú prestigiosi palchi europei, lontano, fino all’ Ucraina nel jazz festival di Odessa. Dopo i concerti a Buenos Aires e a Cordoba, la Masu conosce Amelita Baltar, compagna di vita e di Tangos del grande Astor che la sostiene e la incoraggia a intraprendere quei brani  che sono ancora la colonna sonora della sua carriera artistica.
Il concerto infatti, è declinato al femminile, ripercorrendo i temi piú famosi e significativi che la magnifica Amelita oggi ottantenne, interpreta ancora con forte tempra. Balada para un loco, Balada para mi muerte, Los paraguas de Buenos Aires, Chiquilin de Bachín, Oblivion sono solo alcuni dei brani che la voce di Franca Masu attraverserà, sostenuta dai complici Hernán Fassa profondo pianista di Buenos Aires e lo stesso Fausto Beccalossi, abile improvvisatore e anima porteña. Saranno loro che avvolgeranno e faranno volare la voce di questa donna così ricca di fantasia nei giochi vocali  e di carisma interpretativo.
Lo spettacolo conclude il ricco cartellone di eventi programmato dalla Fondazione Alghero con l’Amministrazione per il Cap d’Any de l’Alguer 2022.
L’appuntamento è per sabato 8 gennaio al Teatro Civico con inizio alle ore 21. Ingresso libero fino ad esaurimento posti con prenotazione al 3498024059.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi