Giovedì 16 Settembre, aggiornato alle 20:15

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Continuità territoriale aerea e marittima, Nardo Marino al question time

Continuità territoriale aerea e marittima, Nardo Marino al question time

MARINO M5S PRESENTA QUESTION TIME IN AULA SULLA CONTINUITÁ TERRITORIALE AEREA E MARITTIMA “SUBITO ATTI CONCRETI PER GARANTIRE AI SARDI IL DIRITTO ALLA MOBILITÁ”

La delicata situazione della continuità territoriale per la Sardegna sarà al centro del Question Time in programma mercoledì 15 settembre, a partire dalle ore 15, nell’Aula della Camera. L’interrogazione a risposta immediata porta la firma del deputato sardo Nardo Marino, componente della Commissione Trasporti. A rispondere è chiamato il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini. Il Question Time  punta ad avere delucidazioni sulle iniziative in essere per far fronte ai problemi dei collegamenti da e per l’Isola via cielo e via mare, sottolineando la necessità di interventi urgenti per garantire un reale ed equo regime di continuità territoriale su entrambi i fronti. “La grave incertezza circa la situazione del regime di continuità sia marittima che aerea della Sardegna – si legge nel Question Time – sta compromettendo il diritto alla certezza della mobilità, trasformando l’essere isolani in essere isolati. La  libera concorrenza rappresenta lo strumento essenziale per servire gli interessi dei consumatori ma, il ruolo e l’intervento dello Stato restano insostituibili nelle ipotesi in cui il regime di mercato non sia sufficiente a garantire il godimento dei diritti fondamentali del cittadino, tra i quali il diritto alla mobilità”. Marino  evidenzia le problematiche relative alla continuità territoriale marittima con la regolamentazione predisposta da Invitalia che sta mostrando tutte le sue criticità: è oggetto di  ricorso amministrativo e di fatto  non  ha superato il vecchio regime basato sulla Convenzione Stato – Cin. Incertezze e criticità che si riscontrano anche nel regime di continuità territoriale aera regolamentato da anni con continue proroghe del vecchio bando e ormai giunto ad una scadenza certa che rischia di lasciare a terra i sardi. 

MARINO (M5S):  “Nell’ultima audizione in Commissione Trasporti, così come nell’ultimo documento inviatoci dall’assessore regionale ai Trasporti – continua Marino – abbiamo avuto rassicurazioni sulla corretta gestione di quanto necessario per garantire la prosecuzione della continuità aerea. La realtà è che a pochi giorni dalla scadenza del regime di continuità non è ancora chiaro in quale modo si intenda risolvere il problema e avviare una procedura d’urgenza”.

Alla luce della delicata situazione venutasi a creare nell’Isola, Marino chiede quali azioni concrete siano state messe in campo dalla Regione e dal Governo per evitare che la Sardegna resti isolata. Il parlamentare sardo chiede inoltre al Ministro  di sostenere, per il regime di continuità territoriale marittima,  l’adozione di una norma di rango primario in grado di garantire stabilità al sistema dei collegamenti e al contempo di valutare la possibilità di rivedere  il protocollo del 2010 tra Ministero dei Trasporti, Enac e Regione per evitare che si ripetano criticità e inefficienze che rischiano di affossare la continuità aerea. 

Il question time sulla continuità è stato sottoscritto da tutti i deputati sardi del M5S: Luciano Cadeddu, Paola Deiana, Alberto Manca, Mario Perantoni e Lucia Scanu.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi