Mercoledì 27 Ottobre, aggiornato alle 15:58

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Tennis- Lorenzo Carboni Campione d’Italia Under 16, una impresa contro ogni pronostico

  • In Sport
  • 6 Settembre 2021, 11:21
Tennis-  Lorenzo Carboni Campione d’Italia Under 16, una impresa contro ogni pronostico

Nei campionati italiani maschili under 16 by Italgas ospitati dalla Virtus Tennis di Bologna si commentano le vittorie degli outsider, ovvero di quei giocatori che a sorpresa sono stati alla fine vittoriosi. Uno di questi e l’Algherese Lorenzo Carboni, che ha compiuto letteralmente una impresa.

Il Tennista di Alghero, che risiede e si allena a Bordighera, seguito nell’Accademia da Andrea Volpini e Christian Brandi oltre Riccardo Piatti, è tesserato con il Tennis Italia di Forte dei Marmi, n.12 del seeding, è arrivato al titolo sbaragliando la concorrenza. Ha dapprima eliminato la testa di serie n.4 nei quarti, la testa di serie n.1 in semifinale, dove si è imposto per 6-2 6-3 sul n.3 Andrea Meduri, al termine di un incontro che ha mandato in visibilio il numeroso pubblico presente. La vittoria del Titolo italiano è una sorpresa per lo stesso Lorenzo Carboni, atteso ora da sfide davvero importanti e l’ingresso dalla porta principale, nel circuito ITF.

Per comprendere la portata dell’impresa compiuta da Lorenzo Carboni, e del grande talento che si porta dentro, si deve puntualizzare che si è confrontato con tennisti più grandi di lui di un anno, che nel mondo tennistico è davvero tanto. Carboni infatti pur gareggiando negli Under 16 è un quindicenne.

Di lui ne parla in termini entusiastici Giancarlo Di Meo, autentico talent scout e allenatore, che ad Alghero, sul campo del Tc, lo prese in carico e lo forgiò, intuendo che c’era da lavorare per costruire un futuro certo. Oggi dai risultati è una scommessa vinta. Perché fu lo stesso Di Meo a spingere Lorenzo  Carboni a puntare sul suo futuro, e c’era bisogno di un salto di qualità in un contesto che si prendesse cura di un ragazzo, dalle enormi qualità con margini di crescita importanti.“ Lo presi in mano quand’era il più forte in Sardegna per la sua età, ma quando usciva in continente non era molto competitivo, da li siamo partiti , ed eccolo quà, in due anni ha bruciato le tappe. Se Lorenzo sviluppa ancora qualche centimetro in altezza, ci ha confidato Giancarlo Di Meo, nel futuro ne vedremmo delle belle. Ma alla base di tutto, oggi, c’è bisogno da prendere il risultato con una tappa di partenza, lavorare ancora per crescere e cercare di non fare passi falsi. “E in questo -prosegue Di Meo- un ruolo fondamentale lo sta giocando la famiglia, che per il ragazzo compie sforzi immani. Nonni in primis, poi i genitori ( il padre di Lolly è Sebastiano, il Primario di Orl nell’Ospedale di Alghero) , sono sempre presenti, a questo ragazzo garantiscono il calore e la vicinanza che a questa età non possono mancare”.

Ad ammirare le gesta di Lorenzo Carboni, c’era anche il responsabile federale del settore under 16 Massimo Valeri, una emozione a detta di Lorenzo grandissima: “Questo però deve solo essere un primo passo, sono consapevole di avere ancora tanta strada da fare”- sono state le sue prime dichiarazioni.

Per ora si gode il grande momento di celebrità, viaggia spedito sulla stampa sportiva specializzata e non, interviste Tv, il suo nome è abbinato a quello di Alghero, la sua città, quella che forse gli manca più di tutto, ma nel suo cuore batte il tennis, e per il tennis compie sacrifici che a dirli tutti , servirebbero dieci pagine di resoconto. Intanto Alghero si vanta di aver un suo concittadino campione d’Italia Under 16, il primo nella sua lunga storia tennistica, solo  un primo passo di un percorso lungo e complesso, dove per farsi strada, sovente, non basta essere bravi a colpire di dritto e rovescio, ma serve un testa ordinata e ben piantata.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi