Domenica 17 Ottobre, aggiornato alle 18:37

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

VIDEO – La poesia e la musica di Antonello Colledanchise in un CD: “Com se’n vola lo temps”

VIDEO – La poesia e la musica di Antonello Colledanchise in un CD: “Com se’n vola lo temps”

Antonello Colledanchise ci ha presentato il suo ultimo lavoro, un CD dal titolo Com se’n vola lo temps, dove sono contenute 12 composizioni, molte inedite talune rivisitate. Si è avvalso della collaborazione di Mariano Balzani al pianoforte e tastiere, di Franco Cano al mandolino, di Cristiano Caria al basso, il mastering è di Jo Erre Artesonos di Sassari.

Un bel lavoro che abbiamo apprezzato per la qualità dei testi e la musicalità che contiene rimandi a temi noti o inflessioni jazzistiche. Tutto ben miscelato, con autentiche poesie come testi e si comprende che è un lavoro fatto con molta pazienza, alla ricerca di sonorità nuove, ma personalissime. La musica di Antonello Colldanchise è inconfondibile, il suo cantare algherese, racconta di vita vissuta, di quotidianità. Sessant’anni di attività musicale non sono uno schiocco di dita, e lo si comprende solo ascoltando il grande bagaglio culturale, di conoscenza e di esperienza che Colledanchise si porta dietro. La sua casa-studio è disseminata di strumenti musicali, abbiamo contato non meno di 12 fra chitarre, Ukulele e cuatro venezuelano. Poi ancora spartiti, tanti, testi delle sue canzoni e libri, tantissimi, dove emergono in primo piano quelli di Psicologia, comprese le riviste specializzate in materia. Si capisce di aver di fronte un musicista sui generis, un artista tutto tondo, diverso, perché stranamente, notiamo il contesto ordinato in maniera desueta, dove si respira “profumo” di cultura, quella che arriva dai testi scritti e dallo studio.

Quanti anni sono trascorsi da quando quel ragazzino minuto coi i capelli ricci, quel menestrello di Alghero, che rimandava ad Angelo Branduardi, sognava di diventare un cantautore di professione! Che era partito alla volta di Roma, sede della famosa casa discografica RCA , ed aveva proposto i suoi brani composti all’impresario, che lo aveva quasi ingaggiato, perché un Lp era cosa fatta, a sentire le sue canzoni! Poi imbeccato da una mamma premurosa, ripiegava, iscrivendosi all’Università che di fatto chiudeva le porte a una carriera possibile di cantautore, ma gli apriva, come avvenne, le porte a una vita densa di soddisfazioni nel mondo della scuola. Ma la sua passione, la colonna sonora della sua vita, lo ha accompagnato per sempre. La musica è stata la sua compagna di viaggio, i testi, che altro non sono che poesie, la musa che lo ha ispirato. E Antonello Colladanchise oggi ha il tempo di riflettere di come Com se’n vola lo temps, di come passa il tempo, (testuale come vol via il tempo.)

– E’ la consapevolezza e la meraviglia – afferma – quando ci si rende conto che il tempo sta passando via anche in maniera troppo veloce, di quanto abbiamo fatto nella vita e del cammino che abbiamo percorso.

-un bilancio?

– Difficile fare un bilancio. Diciamo che ci rendiamo conto delle trasformazioni che abbiamo giorno per giorno, più che un bilancio forse è una consapevolezza, la consapevolezza di quello che è stato e quello che siamo stati attraverso il tempo. Il bilancio – afferma Colledanchise – lo farò quando sarò vecchio!

Libri di psicologia, tanti strumenti, chitarre Ukulele, eccetera chi è Colledanchise? Uno psicologo mancato, un contatore, un docente.

-E’stato un docente, è stato un preside, ed è uno psicologo, è ancora un cantautore da almeno sessant’anni, 50 dei quali cantando le canzoni in Algherese. Io sono tutte queste cose messe insieme. Non mi è mai mancato nulla, quello che ho voluto l’ho inseguito e l’ho raggiunto.

Il cantautore mette insieme testi in musica, pezzi di vita vissuta, esperienze personali, tu?

-Senz’altro qualsiasi cosa noi scriviamo è una parte della nostra vita, un pezzo della nostra anima – afferma Antonello Colledanchise – quando io scrivo, sono una parte di me stesso, con la parte ispirata a scrivere, il testo e le parole mi vengono di getto. Poi le lascio decantare e le rimodulo con la musica, che sovente arriva sempre prima dei testi.

Sei un sognatore?

Sì sono sempre stato un sognatore, e lo sono ancora . Tutta la vita mi ha accompagnato la musica e la poesia. La mia vita, il mio desiderio di vivere bene, lo devo alla musica e alla poesia. Sono quelle cose che mi fanno riscoprire il fanciullino che ho dentro.

sei un animo irrequieto?

-No, non sono irrequieto, mi sento tranquillo. Forse sì, quando sono stato giovane, da ragazzo diciottenne, magari lo ero. Allora c’era la voglia di rivoluzionare il mondo, chi è che non pensava di trasformare il mondo mettendo “dei fiori nei vostri cannoni” ( celebre testo nella canzone dei Giganti). Noi avevamo tutti questo desiderio, e anche io credevo che la musica potesse rivoluzionare il mondo. Certo qualcosa l’ha fatta, ma non nei termini da tanti auspicati. Sono soddisfatto sicuramente di quanto fatto sino ad oggi però penso all’ultima creatura, all’ultima composizione, che è bella e la volevo proprio così . Ecco che viene fuori l’ultima composizione, che è sempre la più bella quella, che entusiasma”. Come dire che l’ultima per Antonello Colledanchise non esiste, è solo, e ancora e ulteriormente solo la penultima.

Parlare con il menestrello di Alghero, oggi saggio e maturo, è come parlare con una enciclopedia della musica. Sa tanto, il suo sapere musicale spazia dalla canzone popolare, dal folklore, al pop al jazz senza soluzione di continuità. Le sue oltre duecento composizioni raccontano di un figlio di Alghero, che tanti conoscono, e molti apprezzano, ma come spesso capita, nemo profeta in patria, le sue rappresentazioni musicali avvengono lontano dalla sua città, dalla sua lingua, e in Sardegna tanti comuni, nell’ambito dei cartelloni culturali, inseriscono a pieno titolo in cantautore algherese, un autentico ambasciatore della nostra lingua. E racconta Com se’n vola lo temps!


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi