Lunedì 21 Giugno, aggiornato alle 22:51

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

“Ancora una Legge di Solinas impugnata dal Governo. Una giunta che non risparmia l’ennesima brutta figura ai sardi”

“Ancora una Legge di Solinas impugnata dal Governo. Una giunta che non risparmia l’ennesima brutta figura ai sardi”

Roma, 11 giu. – “La decisione del Governo, su proposta del ministro per gli Affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, di impugnare anche la legge della Regione Sardegna n. 7 del 12 aprile scorso in materia di riforma dell’assetto territoriale della Regione, di demanio marittimo e di svolgimento delle elezioni comunali, mostra ancora una volta tutta l’incapacità politica e l’indecente inadeguatezza della maggioranza sardo-leghista. Anche questa volta, alcune disposizioni eccedono le competenze regionali, in violazione dell’articolo 43 dello Statuto speciale. Ancora una volta, la giunta Solinas ignora i confini delle proprie competenze: voleva aumentare le province da 5 a 8, senza però il preventivo ricorso alla consultazione popolare statutariamente prevista.
L’ennesima immotivata moltiplicazione di poltrone inutilmente dispendiosa, un’articolazione assolutamente ingiustificata e palesemente spropositata, che porterebbe l’isola ad avere lo stesso numero di province del Lazio, che però conta circa il quadruplo di abitanti.
Lo afferma in una nota il presidente della commissione Giustizia alla Camera, Mario Perantoni (M5s).
“Ormai, dopo quelle sui piani paesaggistici, quelle in materia ambientale e sulla caccia, si è perso il conto delle leggi regionali impugnate: un record imbarazzante (a memoria senza precedenti). E’ lo specchio di una giunta, lontana anni luce dai propri cittadini, che non risparmia l’ennesima brutta figura ai sardi, mortificando la dignità anche istituzionale della nostra Regione”, conclude il deputato M5S.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi