Giovedì 13 Maggio, aggiornato alle 10:47

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

“Un pezzo di Alghero dimenticata anche nei sogni oggi vede la luce” Roberto Trova (PsdAz) sull’ex cotonificio

“Un pezzo di Alghero dimenticata anche nei sogni oggi vede la luce” Roberto Trova (PsdAz) sull’ex cotonificio

Il Consigliere del PsdAz Roberto Trova interviene sul restauro previsto dell’ex cotonofico di Via Marconi ad Alghero.

“A volte i sogni diventano realtà – afferma, e prosegue
Siamo immensamente felici che un pezzo di Alghero dimenticata anche nei sogni oggi veda una luce sul suo futuro .
Parliamo dell ‘ Ex Cotonificio, un’opera nata nel 1957 firmata dall’ ingegnere Fausto Cella e purtroppo chiusa dopo pochi anni, forse perché anticipava troppo i tempi o forse perchè l’economia algherese non era pronta a ricevere un’ opera futuristica di queste dimensioni .
Sono passati 65 anni ed oggi per quei 4000 metri quadrati inizia una nuova vita .
Siamo felici per Alghero perchè una parte del suo territorio risorge dalle macerie causate dal degrado , dall ‘ incuria e anche dall ‘ oblio in cui era stato relegato .
Ma siamo anche felici per un quartiere che è sempre stato messo ai margini della città , a vantaggio di zone più centrali e vicine al mare e che invece oggi puó scommettere sulla sua crescita sia da un punto di vista culturale , ma anche economico .
L ‘ impegno di questa amministrazione, in continuità con la precedente, ha fatto si che problemi burocratici che avevano ritardato l’ iter venissero risolti .
La regione Sardegna e il suo assessore Quirico Sanna si sono dimostrati molto disponibili alle richieste di questa amministrazione e in poco tempo hanno certificato che l ‘ opera poteva decollare .
Il quartiere di Sant’ Agostino deve essere orgoglioso dell ‘ opera che sta partendo perchè proietterà Alghero al centro del turismo culturale della Sardegna e il quartiere sarà il suo epicentro . Ma per gli abitanti questo sarà anche un piccolo gesto per compensare anche se in minima parte decenni di trascuratezza nei confronti di questa periferia alla quale anche lo scrivente è legato col cuore essendoci nato ed avendo passato in quei posti gli anni piú belli della sua gioventù .
Crediamo che il futuro di quest ‘ opera debba essere utopistico e legato alla memoria di un passato ingiustamente trascurato .
Speriamo vengano recuperati arti e mestieri di una terra che ha ancora tanto da dire ma sopratutto tanto da raccontare ; mestieri che sono la nostra anima , la nostra vita e la nostra storia .
Speriamo che questa amministrazione che in questo progetto ha creduto da sempre sia anche quella che vedrà la sua inaugurazione” chiude Roberto Trova a nome di Lega e Psdaz Alghero


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi